Martedì, 21 Settembre 2021
Attualità Sora

Premio "Primae Inter Pares", quando la tenacia è donna

Otto eccezionali donne sono state premiate dall'associazione Sos Donna per il loro saper fare e saper essere. Tra loro anche il questore di Frosinone, la dottoressa Rosaria Amato

Un inno alle donne, un omaggio alla loro forza e tenecia. Nella settimana in cui si susseguono migliaia di manifestazioni contro la violenza sulle donne, ecco che tra tutte ne spicca una per la sua particolarità, il premio "Primae Inter Pares". Un evento organizzato dall'associazione Sos Donna- Sportello Telematico e Centro di Ascolto in collaborazione con il comune di Sora, giunto ormai alla sua terza edizione, che anno dopo anno dona grandi emozionare riuscendo perfettamente nell'intento di trasmettere un messaggio positivo legato al mondo femminile. Non vittime della crudele mano dell'uomo, quasi sempre marito, compagno o padre, ma donne padrone di se stesse e del loro eccezionale percorso di vita.

La serata che ha avuto luogo venerdì nella suggestiva location di Villa Carrara a Sora, messa a disposizione dai padroni di casa l’avvocato Sigismondo Meyer e la signora Emma Tosi, non è stata solo la consegna di targhe e delicati bouquet di fiori bianchi, bensì l'opportunità di conoscere da vicino 8 donne straordinarie che si sono contraddistinte nel mondo dell'imprenditoria, dell'arte, del sociale. Ognuna di loro ha raccontanto un istante del loro cammino; nei loro occhi la determinazione che ha permesso di raggiungere importanti traguardi e al contempo l'umiltà e la consapevolezza di chi sa di dover continuare a lavorare sodo ogni giorno.

Il tema della violenza non è stato messo da parte nè tanto meno lasciato in sottofondo. È stato affrontato con il giusto rispetto attraverso le parole di chi quotidianamente è in prima linea per combatterlo.

Le premiate

La consegna dei riconoscimenti è stata intervellata dalle coinvolgenti esibizioni canore del coro gospel "The Voices" diretto da Nicole Riggi e della giovanissima cantante Benedetta Catenacci, entrambe tra le premiate. Con loro il questore di Frosinone Rosaria Amato; la titolare dell’azienda TL Italia Isabella TuzjCristina Scappaticci, presidente provinciale e regionale di ‘Terranostra Agriturismo Coldiretti’ e proprietaria dell’azienda agrituristica “Valle Reale”; la liutaia arpinate Maria Mastroianni; la psicologa e responsabile dell’Area sociale del consorzio Aipes, Federica De Santis e la giovane avvocatessa che fornisce assistenza giuridica alle vittime di crimini internazionali nella Repubblica Democratica del Congo, Chiara Gabriele

Gli ospiti

Un successo anche in temini di pubblico con una sala gremita. Tra i presenti il prefetto di Frosinone, Sua Eccellenza Ignazio Portelli; il comandante provinciale dei carabinieri, colonnello Fabio Cagnazzo; il commissario di polizia di Sora, vice questore Paolo Gennaccaro, il sindaco di Sora, Roberto De Donatis. Soddisfatti ed emozionati della serata, affidata alla magistrale conduzione di Tonino Bernardelli, i soci dell’associazione ‘Sos Donna’ guidati dall’avvocato Riccardo Lutrario

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Premio "Primae Inter Pares", quando la tenacia è donna

FrosinoneToday è in caricamento