Lunedì, 25 Ottobre 2021
Cronaca Fontana Liri

Fontana Liri omaggia Marcello Mastroianni

Un convegno per offrire il dovuto tributo ad un'icona del cinema italiano moderno

Ricorreva ieri, 28 settembre,  l'anniversario della nascita di Marcello Mastroianni, un pilastro della cinematografia italiana. Nato a Fontana Liri nel 1924 debuttò al cinema nel 1948 con il film "I miserabili" di Riccardo Freda. Da lì iniziò la sua ascesa. Venne notato da Luchino Visconti che gli offrì il suo primo ruolo da professionista, in "Rosalinda" o "Come vi piace" da Shakespeare  e poi in "Un tram che si chiama Desiderio" di Tennessee Williams in cui interpretò Mitch (Kowalsky è invece interpretato da Vittorio Gassman).

L'affermazione definitiva arriva nel 1958 con "I soliti ignoti" cui segue  "Adua e le compagne". Poi l'incontro con Federico Fellini che lo rende davvero una icona del cinema italiano ed internazionale con "La dolce vita" e  il successivo "8½". Poi tutto un susseguirsi di premi da David di Donatello, nastri d'argento, Golden Globe e simili.

Ha collaborato con tutti i grandi del cinema italiano da Sofia Loren a De Sica in una carriera che è stata sempre proficua e di successo.

Nel pomeriggio di oggi 29 settembre il comune di Fontana Liri renderà un omaggio a Matroianni con un convegno dal titolo “Marcello Mastroianni ed il cinema di Ettore Scola, storia di un sodalizio memorabile”. L’iniziativa è promossa anche dal Centro Studi Marcello Mastroianni .

A seguire sarà presentato il libro “C’eravamo tanto amati”. Relatori: Santina Pistilli, Amedeo Di Sora, Gerry Guida. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fontana Liri omaggia Marcello Mastroianni

FrosinoneToday è in caricamento