Cronaca Ferentino

Uccide marito e moglie con la moto, arrestato Francesco Scarsella: era drogato

Il 32enne di Alatri bloccato dai carabinieri guidava senza patente revocata nel 2006

'Omicidio stradale': con questa accusa è stato arrestato dai carabinieri del Comando provinciale di Frosinone, Francesco Scardella 32 anni di Alatri. E' stato ammanettato dai militari coordinati dal colonnello Fabio Cagnazzo. Il giovane nel pomeriggio di oggi era alla guida della Smart che ha travolto ed ucciso due centauri, marito e moglie, residenti a Cassino. Sottoposto alle analisi è risultato essere ubriaco e sotto effetto di sostanze stupefacenti, cocaina.

Il violento impatto

L'impatto violentissimo è avvenuto lungo la Casilina in territorio di Ferentino nei pressi del ristorante Primavera. Qui, secondo le testimonianze e secondo la ricostruzione effettuata dai carabinieri della Compagnia di Anagni e della stazione di Ferentino, diretti dal capitano Meo, la Smart del 32enne pregiudicato di Alatri avrebbe letteralmente travolto la Suzuki con a bordo i due giovani sposi.

Le vittime

Una coppia originaria della Campania era residente a Cassino da anni. Lui, Giancarlo Marrandino (in foto), classe 1979, era un brillante ingegnere che lavorava nello stabilmento FCA di Piedimonte San Germano. Era dipendente del gruppo esterno Media Motive. Lei, Rosaria Orlando, classe 1974 lavorava nella città martire. Vivevano in via Sferracavalli e stavano tornando da una passeggiata domenicale a bordo della loro due ruote. Scarsella è difeso dall'avvocato Tony Ceccarelli.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Uccide marito e moglie con la moto, arrestato Francesco Scarsella: era drogato

FrosinoneToday è in caricamento