Alatri, giovane frusinate in manette per spaccio e tentata estorsione

Nel corso dell’operazione, finisce nei guai anche un 31enne del capoluogo in possesso di banconote false

Spaccio di sostanze stupefacenti, danneggiamento seguito da incendio di autovettura, nonché tentata estorsione continuata. Sono state queste le accuse che hanno portato all'arresto di un giovane frusinate. Il provvedimento di oggi è stato emesso dall'autorità giudiziaria che ha concordato pienamente con le richieste e le risultanze investigative dei militari della Compagnia di Alatri.

L’episodio

Gli operanti, a conclusione di una articolata attività investigativa intrapresa a seguito dell’arresto nello scorso maggio di quattro giovani alatrensi per detenzione ai fini di spaccio di un grosso quantitativo di sostanze stupefacenti del tipo marijuana e per l’incendio dell’autovettura di uno di questi, avvenuto nel successivo mese di settembre, hanno raccolto concreti ed inconfutabili elementi di colpevolezza a carico del giovane frusinate quale fornitore della grossa quantità di stupefacente sequestrato, nonché autore dell’incendio dell’autovettura di uno degli arrestati e della successiva estorsione ai danni della madre dello stesso, per ottenere il pagamento dello stupefacente in questione. L’arrestato, al termine delle formalità di rito, è stato accompagnato presso il proprio domicilio in regime di arresti domiciliari.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Fermato anche un 31enne del capoluogo in possesso di banconote false

Nel corso dell’operazione odierna, sono state altresì eseguite diverse perquisizioni domiciliari nei comuni di Alatri, Frosinone e Monte San Giovanni Campano a carico di altri tre indagati, nel corso delle quali, uno di questi, è stato trovato in possesso di alcune banconote false. Il soggetto risulta aver effettuato un allaccio abusivo alla rete del gas presso la sua abitazione. In virtù di ciò lo stesso, un 31enne del capoluogo già censito per reati contro la persona, è stato deferito in stato di libertà per detenzione di banconote false e furto aggravato. Le banconote false ed il materiale utilizzato per l’allaccio abusivo alla rete del gas è stato posto sotto sequestro. L’odierna operazione dei Carabinieri di Alatri, rientra in una serie di attività di contrasto allo spaccio di stupefacenti che da tempo i militari stanno ponendo in essere nell’intero territorio della Compagnia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Da Colleferro alla serie tv "Doc - nelle tue mani", la storia di Massimo Ciccotti

  • Giovane militare ciociaro muore nel sonno, choc in caserma

  • Alatri, Giuseppe Mazza muore in un letto di ospedale. Era rimasto ferito in un incidente con la sua moto

  • Picinisco, accoltellato un operaio mentre lavorava nel cantiere per il ripristino della frana

  • Coronavirus, muore il costruttore Gabriele Cellupica: Sora sotto choc

  • Coronavirus in Ciociaria, tamponi rapidi a 22 euro: autorizzati per ora 16 laboratori privati

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento