Alatri, vasto incendio distrugge una casa, miracolati i proprietari (foto)

Sembra che la causa del rogo sia stata la canna fumaria del camino difettosa. Sul posto i carabinieri e gli agenti della Polizia Locale che hanno provveduto a raccogliere le prime testimonianze

Un vasto incendio si è verificato nella serata di mercoledì 27 febbraio in un'abitazione ad Alatri di proprietà di un 66enne del posto. Dalle prime informazioni raccolte sembra che le fiamme si siano sviluppate a causa della canna fumaria di un camino difettosa. Il rogo si è poi propagato al piano terra dell'abitazione ed ha interessato anche la rampa di scale della casa. 

L'intervento dei vigili del fuoco

Al momento dell’incendio erano presenti oltre al proprietario, la moglie e il figlio 41 enne. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco del comando provinciale, i carabinieri della compagnia di Alatri e gli agenti della Polizia Locale. Grazie al tempestivo intervento dei pompieri le fiamme sono state domate nel giro di poco tempo. 

La moglie del titolare della casa è stata colta da malore

La moglie del proprietario dello stabile, una donna di 62 anni, a causa della situazione che si è venuta a creare è stata colta da malore. Per tale motivo è stato richiesto l'intervento dei medici dell'ambulanza del 118 che ha provveduto a prestarle le cure del caso. L'abitazione a causa del vasto incendio che si è svilluppato è stata dichiarata inagibile. I danni sarebbero in corso di quantificazione.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Morte Ennio Marrocco, arrestato per omicidio stradale il conducente della BMW

  • Scontro frontale in via Appia, giovane padre muore sul colpo

  • Gravissimo incidente in A1, tir fuori controllo investe operaio e si sfiora la strage

  • Giovane carabiniere colleferrino trovato morto in caserma nel nord Italia

  • Cassino, lo straziante addio ad Ennio Marrocco. Domiciliari per l'autista della Bmw

  • Anagni, dopo l'assurda morte della piccola Asia ora si prega per la sorellina

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento