Artena, pomeriggio da incubo. Donna con l'auto sotto ad un camion (foto e Video)

Un pomeriggio da incubo quello che ha vissuto la città di Artena sabato 13 Agosto. Mentre da una parte la viabilità cittadina era bloccata per la festa del Palio (domenica è l’ultimo giorno), diciamo la parte

Artena Incidente via Velletri5

Un pomeriggio da incubo quello che ha vissuto la città di Artena sabato 13 Agosto. Mentre da una parte la viabilità cittadina era bloccata per la festa del Palio (domenica è l’ultimo giorno), diciamo la parte che va verso Colleferro ed il IV Km, dall’altra ovvero quella che va verso Velletri c’è stato uno spaventoso incidente, verso le 18, con un’auto che è andata a finire sotto ad un camion e una signora 58enne di Artena è rimasta ferita in maniera molto seria ed è stata ricovera in fin di vita al San Camillo a Roma portata dall’eliambulanza che l’aveva prelevata dal luogo dell’incidente. Il terribile sinistro si è avuto su Via Velletri intorno al civico 180 e, per cause ancora da chiarire ma sembrerebbe che la donna alla guida di una Polo grigia abbia avuto un malore, l’auto si è scontrata quasi frontalmente con il grosso camion che da Lariano andava verso Artena guidato da un 38enne di Vetralla. Il tremendo boato ha richiamato molta gente che si è riversata sul posto ed ovviamente le condizioni della donna sono parse subito molto gravi. L’auto è diventata un groviglio di lamiere e per tirare fuori la donna c’è voluto l’intervento dei vigili del fuoco di Colleferro che hanno dovuto lavorare non poco. Una volta estratta gli operatori del 118 l’hanno portata in barella sull’eliambulanza che era atterrata, nel frattempo, in un prato li vicino. La donna è stata cosi ricoverata in codice rosso a Roma ma verso le 22 è iniziata a trapelare la notizia del decesso in ospedale e su i festeggiamenti del Palio è calato un velo di tristezza ma in mattinata è arrivata la notizia che la donna era ancora viva ma è in gravi condizioni. Sul posto anche i carabinieri della locale stazione che hanno chiuso del tutto il tratto di strada ed ovviamente in poco tempo si è creato il panico in tutta la zona con la situazione che è tornata alla normalità solamente in tarda serata verso le 22. Come se non bastasse, poco lontano dal luogo dell’incidente, su una stradina secondaria un grosso palo di legno delle reti telefoniche all’improvviso si è abbattuto su una Peugeot 107 gialla che passava da quelle parti guidata da una ragazza e per pochissimo si è sfiorata un'altra tragedia. Auto Palo La fortuna, questa volta, però ha voluto che il palo finisse la sua corsa sul cofano della piccola utilitaria (vedi video qui in alto e le foto di sotto) con la ragazza che è uscita dall’auto veramente spaventata ed in preda al panico. (Vietata la riproduzione delle foto e del video senza previa autorizzazione)
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Da Colleferro alla serie tv "Doc - nelle tue mani", la storia di Massimo Ciccotti

  • Giovane militare ciociaro muore nel sonno, choc in caserma

  • Coronavirus, muore il costruttore Gabriele Cellupica: Sora sotto choc

  • Alatri, Giuseppe Mazza muore in un letto di ospedale. Era rimasto ferito in un incidente con la sua moto

  • Picinisco, accoltellato un operaio mentre lavorava nel cantiere per il ripristino della frana

  • Coronavirus in Ciociaria, tamponi rapidi a 22 euro: autorizzati per ora 16 laboratori privati

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento