Atina, assembramento in luogo pubblico, chiuso noto locale

A seguito di numerose segnalazioni di cittadini i carabinieri hanno proceduto con i controlli nel locale trovando numerosi avventori privi di mascherine e in stato di assembramento

Nella mattinata di ieri ad Atina, i militari della locale Stazione Carabinieri, unitamente a quelli della Stazione di Sant’Apollinare e della Sezione radiomobile della Compagnia di Cassino, a seguito anche di numerose segnalazioni pervenute da parte di cittadini del luogo, hanno proceduto al controllo di un noto locale del centro cittadino di proprietà di un 38enne originario della capitale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nel corso dell’attività, le forze dell'ordine hanno accertato che nella parte esterna dell’esercizio, circoscritta da una recinzione, era presente un elevato numero di avventori tutti sprovvisti di dispositivi di protezione individuale, i quali avevano creato una situazione di forte assembramento. Al gestore, quindi, è stata contestata la violazione delle relative norme previste dal DPCM del 14 luglio 2020 in materia di assembramenti in luoghi pubblici e aperti al pubblico, procedendo all’immediata chiusura del locale, con contestuale proposta di sospensione temporanea dell’attività alla competente Autorità amministrativa.             

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Alessandro Borghese e "4 Ristoranti" sbarcano a Frosinone

  • Paliano, violento frontale tra due auto, un ragazzo perde la vita (foto)

  • Frontale sulla Palianese, la morte del giovane Mattia lascia un vuoto incolmabile

  • Alessandro Borghese e "4 Ristoranti" in Ciociaria, ecco chi è probabilmente in gara

  • Il cuore di Willy spaccato a metà dalle troppe botte. Tre indagati per omissione di soccorso

  • Coronavirus, più tamponi e ben 31 casi in Ciociaria. D'Amato: 'Mantenere alta l'attenzione'

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento