Atina, rubano delle batterie, abbandonano un furgone ma vengono acciuffati dopo oltre 20 giorni

I due erano stati fermati dalla Polizia e si erano dati alla fuga ma nelle ore scorse sono stati fermati dai carabinieri

A fine settembre i carabinieri di Atina avevano ritrovato abbandonato un furgone con all’interno 40 batterie/accumulatori per ripetitori telefonici di varie marche ed erano stati denunciati alla Procura della Repubblica di Cassino, un 23enne, già gravato da vicenda per guida senza patente ed un 38enne, già gravato da vicende penali per  ricettazione, furto, evasione, reati in materia di stupefacenti, poiché resisi responsabili, in concorso tra loro,  dei reati di “ricettazione “ e “ simulazione di reato”.

Le indagini

Le indagini dei militari operanti consentivano di accertare che il furgone sequestrato era stato noleggiato presso una società di noleggio sita nel comune di Giugliano in Campania (NA) dal 23enne, così come riferito dall’amministratore della società che,  aveva anche riferito che lo stesso autoveicolo non gli era stato restituito poiché nella mattinata del 25 settembre 2018 il giovane ne aveva denunciato il furto presso la Stazione Carabinieri di Napoli – Quartiere 167.

Il furto delle batterie

Le batterie invece risultavano essere state asportate presso alcuni ripetitori Telecom siti nella Valle di Comino. Il prosieguo delle indagini consentiva di stabilire che in data 25 settembre u.s., una pattuglia della Polizia autostradale di Cassino, all’uscita del casello della città martire, aveva proceduto al controllo di una Ford Fiesta nel cui interno prendevano posto i due denunciati che,  nella circostanza  entrambi non avevano documenti personali al seguito per cui venivano accompagnati per l’identificazione ed opportunamente fotografati.

Il riconoscimento dei due ladri

Poiché a carico del 38enne, vi erano precedenti specifici per ricettazione di batterie e gli agenti della a conoscenza del sequestro delle batterie avvenute ad Atina, hanno mandato la foto dei due al Comando Arma di Atina dove sono stati riconosciuti come coloro che la serata del 24.09.2018, si i erano allontanati velocemente dal furgone sequestrato appena  avevano notato il sopraggiungere della pattuglia dell’Arma di Atina.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Jonathan Galindo fa paura anche a Frosinone: denuncia di un padre a “Le Iene”

  • Coronavirus, Frosinone è la provincia più contagiata del Lazio

  • Coronavirus in Ciociaria, record di tamponi e boom di casi: 63 in 29 Comuni. Positivi anche tre studenti e una maestra

  • Coronavirus, aggiornato l’elenco delle strutture ciociare che effettuano il ‘tampone rapido’ a 22 euro

  • Cassino, due quindicenni pestati a sangue dai bulli per gelosia

  • Coronavirus a non finire: in Ciociaria ben 100 dei 795 casi del Lazio. D'Amato: 'Siamo a un livello arancione'

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento