Venerdì, 22 Ottobre 2021
Cronaca Atina

Quattro bambini bloccati in una stanza con un metro di acqua, salvati dai carabinieri

Eroici i militari della stazione di Atina che sono riusciti ad entrare in una casa di accoglienza per stranieri invasa dal fiume Melfa. I piccoli trovati al piano terra terrorizzati e infreddoliti

Quattro bambini hanno rischiato di morire affogati nella stanza dove stavano giocando, al piano terra di una casa di accoglienza per stranieri. A salvare i piccoli, tutti in tenera età, da una terribile sorte, sono stati i carabinieri della stazione di Atina unitamente ai colleghi della Compagnia di Cassino. I militari, allertati dai vicini richiamati dalle urla disperate dei genitori impossibilitati a raggiungere la parte inferiore della struttura, si sono letteralmente tuffati e sono riusciti a raggiungere la stanza invasa da un metro di acqua e fango. E' accaduto nel pomeriggio in via della Cartiera dove ha sede la cooperativa 'Casa di Tom'.

Il precedente poche ore prima

Quando il personale dell'Arma, non senza difficoltà, ha raggiunto la stanza, i bambini erano terrorizzati ed infreddoliti. Una volta rassicurati e rifocillati i quattro piccoli profughi sono stati affidati alle cure dei genitori. In meno di otto ore i carabinieri di Atina e quelli della Compagnia di Cassino hanno tratto in salvo, da un probabile annegamento, sei persone. Di prima mattina, infatti, sono riusciti a liberare dall'auto finita nel fiume in piena, due giovani che, in preda al sonno, si erano fermati lungo la sponda senza rendersi conto che la forza delle acque aveva trascinato la loro fiat Panda nel centro dell'alveo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Quattro bambini bloccati in una stanza con un metro di acqua, salvati dai carabinieri

FrosinoneToday è in caricamento