menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pontecorvo, costringe la ex ad avere rapporti sessuali. Denunciato un 32 enne

A Esperia denunciate due persone che avevano ottenuto i bonus alimentari covid-19 senza averne diritto

Dopo due anni di indagini è finito l’incubo per una giovane donna marocchina. La 24 enne da tempo era costretta a subire la violenza dell’ex coniuge che l’aveva violentata sessualmente.

Di fatta nelle orse scorse i Carabinieri della Compagnia di Pontecorvo hanno deferito in stato di libertà un 32enne cittadino marocchino, incensurato, attualmente domiciliato a La Spezia, per il reato di “maltrattamenti in famiglia e violenza sessuale”.

Le indagini effettuate dai militari operanti, hanno consentito di accertare che l’indagato da circa due anni aveva comportamenti violenti e minacciosi nei confronti della ex coniuge, una 24enne connazionale residente nella zona, dalla quale era separato dal mese di aprile, tanto da costringerla ad avere con lui rapporti sessuali contro la sua volontà, tempestandola di telefonate e minacciandola di morte e di togliergli il figlio.

Richiedono i bonus alimentari senza averne il diritto

Non lontano da Pontecorvo ad Esperia, i militari della locale stazione, hanno deferito in stato di libertà un 57enne e una 45enne del luogo, incensurati, per il reato di “indebita percezione di erogazioni a danno dello stato”.

In particolare, a seguito di accertamenti è emerso che i due nel mese di aprile 2020, avevano presentato istanza al comune di Esperia ed avevano ottenuto i bonus alimentari previsti da apposita ordinanza, pur non avendone diritto in quanto destinatari del reddito di cittadinanza.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Eventi

    Visita guidata all'Abbazia di Casamari

  • Eventi

    Le rovine di Porciano e il brigante Gasperone

  • Cultura

    Anagni, visite guidate in città

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento