Cronaca Cassino

Cassino, alloggi popolari Ater invasi dalle blatte: arrivano carabinieri, polizia e vigili urbani

Monta la protesta nei palazzi di viale Sandro Pertini nei quali, l'Azienda Territoriale, vorrebbe realizzare mini appartamenti. Gli inquilini: prima rendete vivibili le nostre case

Protestano i residenti dei 'cubi' Ater di viale Sandro Pertini nel quartiere di San Bartolomeo. Gli appartamenti invasi da migliaia di blatte (scarafaggi)  e l'azienda territoriale che intende realizzare dei mini appartamenti nei locali riservati alle sale condominiali. I lavoro avrebbero dovuto iniziare questa mattina ma gli inquilini hanno allertato Carabinieri, Polizia e Vigili Urbani. Sul posto anche Niki Dragonetti che in questi giorni ha preso a cuore la vicenda intervendo con un attacco al vetriolo contro l'Ater e contro il Comune. A conclusione di una frenetica mattinata i lavori sono stati momentaneamente sospesi in attesa che tutti gli organi competenti mettano in atto le verifiche compresa l'Asl per ciò che concerne la situazione igienico-sanitaria. La presenza delle blatte deve avere un'origine e si cercherà di capire da dove provengano i pericolosi insetti.

L'intervento di Dragonetti

"Quello che stanno sopportando oramai da troppi mesi e con grande dignità i residenti delle palazzine Ater di viale Sandro Pertini ha dell'incredibile. Come si può far crescere bambini e neonati con la paura che vengano punti dagli insetti. E non insetti qualsiasi ma blatte. Perchè gli alloggi stanno subendo una vera e propria invasione. Sono ovunque. Persino nei letti. Questo è dovuto non alla scarsa igiene degli appartamenti ma in probabilmente alla mancata bonifica del sistema fognario oppure a dei lavori fatti nei mesi scorsi e che hanno provocato lo schiudimento di migliaia di uova che si riproducono in maniera allucinante. Inoltre la protesta delle 84 famiglie dei cosidetti 'cubi' non riguarda solo la presenza degli scarafaggi ma anche come sono stati effettuati quelli che avrebbero dovuto essere lavori di manutenzione. Umidità e crepe ovunque sui muri e sulle colonne portanti la dicono lunga sulla staticità dei palazzi. Questa mattina c'erano carabinieri, polizia e vigili urbani ma nessun rappresentante del Comune. Sindaco e assessore responsabile dov'erano? Oppure i cittadini delle case ater di san bartolomeo sono solo quelli che vanno a votare e poi vengono dimenticati da tutti? Lo sa il signor Sindaco che i bambini di San Bartolomeo aspettano il pulmino sotto la pioggia al mattino perchè il quartiere è privo delle pensiline. Parliamo di semplici tettoie e non di scaldambiente da migliaia di euro. Lo sa il Signor Sindaco che i bambini di San Bartolomeo non hanno un posto dove giocare? Niente giardinetti o parco ma solo degrado. San Bartolomeo merita di più e non solo calci in faccia per cinque anni e caramelle sotto le elezioni".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cassino, alloggi popolari Ater invasi dalle blatte: arrivano carabinieri, polizia e vigili urbani

FrosinoneToday è in caricamento