Cassino, scomparsa Di Maio: ora spunta una donna misteriosa

L'uomo, nei giorni precedenti la sparizione, sarebbe stato visto insieme ad una giovane. I carabinieri e la Procura continuano ad indagare per il reato di 'sequestro di persona'

Luca Di Mario

Continua ad essere un giallo la misteriosa scomparsa di Luca Di Mario, l'uomo di 47 anni del quale, dallo scorso mese di marzo, si sono perse le tracce. A dare una possibile e nuova pista ai carabinieri ed alla Procura è stata, nei giorni scorsi, una segnalazione. Una persona ha riferito agli investigatori del capitano Ivan Mastromanno, comandante della compagnia di Cassino, di aver avvistato nei giorni precedenti la scomparsa, Luca Di Mario. Il testimone avrebbe visto l'uomo percorrere, a bordo della sua bicicletta, una determinata via, in una determinata zona della città martire. Qui vivrebbe una donna che in passato avrebbe avuto contatti stretti e continui con il 47enne.

L'ipotesi del 'sequestro di persona'

La notizia è stata quindi verificata dai militari del Nucleo Operativo ma sull'esito vige il riserbo istruttorio. Lo stesso magistrato titolare dell'indagine, il sostituto procuratore Chiara D'Orefice, ha ribadito che si continua ad indagare per il reato di 'sequestro di persona'. Non è da escludere però, che alla luce di queste novità, possano esserci nei prossimi giorni alcune ed importanti novità.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La scomparsa

Luca Di Mario è sparito nel nulla la notte tra il 16 ed il 17 marzo di quest'anno. Si è allontanato dalla sua abitazione, in via San Bartolomeo, in sella alla sua bicicletta. La stessa, lo scorso mese di maggio e quindi due mesi dopo la sparizione, è stata ritrovata dai carabinieri nelle acque del fiume Rapido. Questo ha indotto gli investigatori a decidere di far scandagliare, con l'ausilio dei sommozzatori del Vigili del Fuoco, non solo il fiume Rapido ma anche il fiume Gari nel quale lo stesso Rapido confluisce in località Giunture nella frazione di Sant'Angelo in Theodice.

I sommozzatori nel fiume Rapido

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Jonathan Galindo fa paura anche a Frosinone: denuncia di un padre a “Le Iene”

  • Coronavirus, Frosinone è la provincia più contagiata del Lazio

  • Coronavirus in Ciociaria, record di tamponi e boom di casi: 63 in 29 Comuni. Positivi anche tre studenti e una maestra

  • Coronavirus a non finire: in Ciociaria ben 100 dei 795 casi del Lazio. D'Amato: 'Siamo a un livello arancione'

  • Cassino, commerciante beve acido muriatico e rischia di morire

  • Cassino, due quindicenni pestati a sangue dai bulli per gelosia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento