Catturato Nikolic Rade evaso durante un permesso: doveva vedere il figlio malato

Il serbo, detenuto nel carcere di Frosinone, deve scontare ancora ventuno anni di carcere. Bloccato dalla Penitenziaria ciociara e dalla Squadra Mobile di Napoli dopo un mese di fuga

E' stato catturato Nikolic Rade, il detenuto serbo evaso lo scorso 16 novembre durante un permesso concesso per potergli consentire di far visita al figlio malato. Grazie alle indagini di decine di agenti del Nucleo Investigativo Centrale della Polizia Penitenziaria con la collaborazione della Squadra Mobile della Questura di Napoli, è stato individuato e bloccato. Nikolic Rade, Serbo di 38 anni e con un fine pena fissato al 2038, era evaso in maniera rocambolesca dalla sua abitazione adiacente un campo rom di Secondigliano la mattina del 16 Novembre scorso, dove era arrivato scortato da personale della Polizia Penitenziaria del Comando Provinciale di Frosinone con l’ausilio del personale del Comando Provinciale di Napoli, per usufruire di un permesso premio concessogli per far visita al proprio figlio
malato.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il plauso del sindacato

"Un grande plauso al personale del Nucleo Investigativo Centrale della polizia Penitenziaria e ai colleghi della Polizia di Stato della Questura di Napoli per il gravoso impegno profuso alle attività di indagini affinché si arrivasse alla cattura dell’evaso - spiega il vice segretario regionale Si.N.A.P.Pe, Bruno Caprarelli. Un plauso particolare questa organizzazione sindacale lo esprime al personale di Polizia Penitenziaria del Comando Provinciale del Nucleo Traduzioni di Frosinone, coinvolti personalmente durante l’evasione, che con il loro grande senso del dovere e spirito di abnegazione successivamente al fatto, hanno dimostrato grande serenità contribuendo proficuamente con le loro dichiarazioni alle stesse attività di indagini". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Alessandro Borghese e "4 Ristoranti" sbarcano a Frosinone

  • Paliano, violento frontale tra due auto, un ragazzo perde la vita (foto)

  • Frontale sulla Palianese, la morte del giovane Mattia lascia un vuoto incolmabile

  • Coronavirus, nuovo caso in una scuola ciociara: attivata la didattica a distanza

  • Il cuore di Willy spaccato a metà dalle troppe botte. Tre indagati per omissione di soccorso

  • Coronavirus, più tamponi e ben 31 casi in Ciociaria. D'Amato: 'Mantenere alta l'attenzione'

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento