Ferentino - Alatri, in quattro sotto processo per associazione a delinquere di stampo mafioso

Gestivano delle sale giochi illegali con il coinvolgimento di soggetti legati alla cosca mafiosa Santapaola – Ercolano

Associazione a delinquere di stampo mafioso, questa l’accusa che ha trascinato alla sbarra Danilo di Maria 47 anni, la moglie Santa Fichera di 42 anni, entrambi siciliani ma residenti a Ferentino, Pio Gastone Breddo di Veroli, Gianni Fiorini di Alatri ed Antonino Damanti di Licata.

La vicenda

La vicenda risale al novembre scorso a seguito di una indagine portata avanti dalla Guardia di Finanza di Frosinone. Indagini che avevano fatto scattare tre arresti per il coinvolgimento dei soggetti con la cosca mafiosa Santapaola – Ercolano. Il sodalizio criminoso secondo gli elementi raccolti dalla procura, era capeggiato dal catanese Danilo Di Maria già pregiudicato. La moglie Giovanna Santa Fichera, 42 anni, che al momento si trova ai  domiciliari, aveva il ruolo di occuparsi della gestione amministrativa e contabile delle sale gioco e di mantenere i contatti con i dipendenti comunicando loro le istruzioni operative anche in caso di controllo delle forze dell’ordine.

Le teste di legno

Dalle indagini è emerso che il catanese per gestire il malaffare utilizzava numerose teste di legno per l’attività delle scommesse illegali all’interno dei locali che ufficialmente fornivano servizi di fotocopiatura e attività di supporto per l’ufficio. Oltre a Di Maria che è stato raggiunto da un’ordinanza cautelare che dispone il carcere, altri sono stati raggiunti da misure restrittive diverse: Giovanna Santa Fichera, come già detto sta beneficiando dei domiciliari, Pio Gastone Breddo è stato l'unico ad essere scarcerato dal Riesame, mentre Gianni Fiorini di Alatri e Antonino Damanti di Licata sono stati raggiunti dalla misura dell’obbligo di firma. La prima udienza è stata fissata per il 18 aprile prossimo. Nel collegio difensivo gli avvocati Giuseppe Lo Vecchio, lo studio Ripamonti di Viterbo e due avvocati del foro di Palermo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Jonathan Galindo fa paura anche a Frosinone: denuncia di un padre a “Le Iene”

  • Coronavirus, Frosinone è la provincia più contagiata del Lazio

  • Coronavirus in Ciociaria, record di tamponi e boom di casi: 63 in 29 Comuni. Positivi anche tre studenti e una maestra

  • Coronavirus a non finire: in Ciociaria ben 100 dei 795 casi del Lazio. D'Amato: 'Siamo a un livello arancione'

  • Cassino, commerciante beve acido muriatico e rischia di morire

  • Cassino, due quindicenni pestati a sangue dai bulli per gelosia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento