Ferentino, denunciato un altro ciociaro con un ‘gadget’ di troppo in auto: un pugnale

Il Norm della Compagnia di Anagni, dopo un 36enne di Anagni e un 43enne della cittadina gigliata, ha deferito all'autorità giudiziaria anche un 37enne di Alatri per detenzione abusiva di armi

Foto di repertorio

Lo scorso fine settimana, prima di trovare in giornata un 37enne di Alatri con un pugnale in auto, i Carabinieri di Ferentino avevano già denunciato un 36enne di Anagni e un 43enne della cittadina gigliata per lo stesso motivo: detenzione abusiva di armi o oggetti atti ad offendere. L’uno trovato con un coltello lungo 16 centimetri e una mazza da baseball, l’altro con un coltello a serramanico da 19 centimetri ed entrambi già gravati da vicende penali in materia di detenzione di sostanze stupefacenti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nella giornata di oggi, lunedì 20 luglio, i militari del Norm della Compagnia di Anagni hanno deferito in stato di libertà anche il succitato 37enne in quanto trovato in possesso, invece, di una “lama” dalla lunghezza pari a 20 centimetri. Quest’ultimo, pertanto, ha fatto la fine delle altre armi detenute illegalmente: è stato sequestrato. E per il suo affatto legittimo proprietario, dopo la perquisizione personale e veicolare e il rinvenimento del coltello, è scattata inevitabilmente la denuncia.       

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pontecorvo, speciale elezioni: Anselmo Rotondo resta sindaco (video)

  • Coronavirus in Ciociaria: uno dei 2 nuovi casi è un 51enne di Pontecorvo andato al pronto soccorso

  • Coronavirus, impennata di casi di positivi a Colleferro. Ecco cosa è successo

  • Referendum, passa il taglio dei parlamentari. In Ciociaria il sì arriva al 75%, ma non ha votato più della metà degli elettori

  • Omicidio Willy, lo sfogo del gestore di un locale di Colleferro: “non siamo il cancro di questa città”

  • Omicidio Willy, tracce organiche nella macchina dei fratelli Marco e Gabriele Bianchi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento