Ferentino, attività intensa per i carabinieri. Due denunciati per truffa in poche ore

Un 44enne si fa consegnare 5.000 euro di pellet non suo e una 50enne fugge con un telefonino da 300 euro

Due episodi di truffa si sono verificati nella giornata di ieri a Ferentino. Entrambi sono finiti nella rete delle attività svolte dai Carabinieri. Il primo riguarda un 44enne ferentinate che, già censito per reati contro il patrimonio, è stato denunciato per truffa a seguito della querela sporta da un autotrasportatore polacco. Il ferentinate approfittando della scarsa conoscenza della lingua italiana da parte del denunciante gli ha fatto scaricare all’interno di un piazzale di sua proprietà numerosi bancali di pellet che in realtà dovevano essere consegnati ad un altro acquirente. Il valore del materiale, sparito nel giro di breve tempo, era di circa 5 mila euro. L’altra denuncia per truffa, sempre nel comune gigliato, è stata presentata da una commerciante nei confronti di una 50enne, anch’essa già nota alle forze dell’ordine per reati contro il patrimonio. La donna, con raggiri e artefizi, è riuscita a farsi consegnare dalla commerciante un telefonino del valore di circa 300 euro, dopodiché è fuggita velocemente per le vie adiacenti. Per entrambi gli episodi sono in corso le indagini da parte dei militari dell'arma.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidenti stradali, choc e dolore per la morte della piccola Asia

  • Le scarpe della Lidl vanno a ruba anche a Frosinone: sold out in pochi minuti

  • Coronavirus, il Lazio resta zona 'gialla' ma Zingaretti emette nuova ordinanza

  • Paliano, è morto l’imprenditore Umberto Schina

  • Omicidio Gabriel, ergastolo al papà Nicola Feroleto

  • Coronavirus, oggi si deciderà se la Ciociaria e il resto del Lazio entreranno in zona arancione o meno

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento