Cronaca

"Furbetti del cartellino", gli avvocati preparano le memorie difensive

L’indagine che è stata coordinata dal sostituto procuratore Barbara Trotta era partita a seguito di una segnalazione da parte di un funzionario interno il quale aveva notato che per troppe ore al giorno le scrivanie di quei dipendenti restavano vuote

"Furbetti del  cartellino", le indagini proseguono a ritmo serrato. Adesso gli otto indagati in forza presso l’ufficio decentrato della Regione Lazio – area Agricoltura, che a vario titolo sono stati raggiunti da avviso di garanzia per truffa aggravata ai danni dello Stato e peculato, avranno venti giorni di tempo per presentare tramite i loro avvocati memorie difensive.

I pensionati

Tra gli indagati, va detto c’è anche chi ha raggiunto da alcuni mesi l’età della pensione. Adesso però dovrà dimostrare la sua estraneità ai fatti che gli sono stati contestati. Viceversa l’Ente potrebbe richiedere la restituzione del denaro che il dipendente avrebbe percepito indebitamente.

L'indagine

L’indagine che è stata coordinata dal sostituto procuratore Barbara Trotta era partita a seguito di una segnalazione da parte di un funzionario interno il quale aveva notato che per troppe ore al giorno le scrivanie di quei dipendenti restavano vuote. Qualcuno riappariva quasi per magìa all’orario di chiusura degli uffici. Giusto il tempo di timbrare il cartellino di uscita. Nel collegio difensivo gli avvocati Fabrizio Taglienti, Marino Iacovacci, Vincenzo Galassi, Vincenzo Marrone del foro di Cassino.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Furbetti del cartellino", gli avvocati preparano le memorie difensive

FrosinoneToday è in caricamento