Frosinone- Inter: altri tre DASPO e denuncia per rissa per tre ciociari

A seguito degli episodi di intolleranza avvenuti in occasione dell’incontro di calcio Frosinone Inter dello scorso 9 aprile, la Questura ha adottato ulteriori 3 provvedimenti D.A.S.P.O.  nei confronti di altrettanti tifosi del Frosinone.

A seguito degli episodi di intolleranza avvenuti in occasione dell’incontro di calcio Frosinone Inter dello scorso 9 aprile, la Questura ha adottato ulteriori 3 provvedimenti D.A.S.P.O. nei confronti di altrettanti tifosi del Frosinone.

In particolare, da un video girato da un cittadino con il proprio smartphone, – acquisito dalla DIGOS - è stato possibile ricostruire che i tre supporters locali avevano preso parte attiva alla rissa, fra le opposte tifoserie, occorsa nei pressi delle rotatoria di via Marittima.

Nel video i tre fronteggiano con veemenza i sostenitori avversari utilizzando come armi una cintura dei pantaloni e un’asta telescopica con la quale veniva colpito alla schiena uno dei tifosi ospiti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nella circostanza, i tre sono stati anche deferiti alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Frosinone per il reato di rissa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Jonathan Galindo fa paura anche a Frosinone: denuncia di un padre a “Le Iene”

  • Coronavirus, Frosinone è la provincia più contagiata del Lazio

  • Coronavirus in Ciociaria, record di tamponi e boom di casi: 63 in 29 Comuni. Positivi anche tre studenti e una maestra

  • Coronavirus, aggiornato l’elenco delle strutture ciociare che effettuano il ‘tampone rapido’ a 22 euro

  • Cassino, due quindicenni pestati a sangue dai bulli per gelosia

  • Coronavirus a non finire: in Ciociaria ben 100 dei 795 casi del Lazio. D'Amato: 'Siamo a un livello arancione'

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento