Frosinone, la giunta approva il bilancio di previsione

Approvato ieri dalla giunta Ottaviani il bilancio di previsione del Comune capoluogo. L’assessore al Bilancio e alle Finanze, Riccardo Mastrangeli, ha portato all’attenzione dell’esecutivo una manovra contenente, anche, una serie di delibere...

riccardo mastrangeli-2

Approvato ieri dalla giunta Ottaviani il bilancio di previsione del Comune capoluogo. L’assessore al Bilancio e alle Finanze, Riccardo Mastrangeli, ha portato all’attenzione dell’esecutivo una manovra contenente, anche, una serie di delibere relative alle tariffe e ai tributi. Entro il 31 marzo spetterà al consiglio comunale pronunciarsi sul bilancio. “Sulla situazione finanziaria degli enti locali – ha dichiarato l’assessore Mastrangeli – gravano, in modo particolarmente drammatico, i tagli operati dal Governo centrale: non siamo noi a dirlo, ma la Corte dei Conti stessa, sezione delle Autonomie. Ciò è tanto più vero per il comune di Frosinone, già oggetto di procedura di riequilibrio finanziario innescata per porre rimedio a un ‘buco’ di 50 milioni di euro di debiti, che non ha certo generato l’attuale amministrazione. Vista la gravità della situazione, il Comune ha messo in atto interventi eccezionali sulle entrate, razionalizzando al massimo la spesa, pur nella consapevolezza delle restrizioni operate dal Governo centrale e della pesantissima eredità dei debiti fuori bilancio. È rimasta invariata, nel complesso, la tassazione a carico dei cittadini; è stata attivata la rottamazione delle cartelle di pagamento, presso il Servizio Tributi, per facilitare i cittadini in difficoltà economica. Abbiamo ridotto del 10% le tariffe riguardanti l’utilizzo della Villa Comunale e degli impianti sportivi: vogliamo venire incontro, in questo modo, alle tante associazioni sportive e culturali che, con tanta passione e impegno, organizzano iniziative ed eventi di grande spessore e che costituiscono una importante opportunità di socializzazione, confronto e crescita per i giovani e i meno giovani. Con l’amministrazione Ottaviani, finalmente vengono rispettati i tempi medi di pagamento nei confronti dei fornitori, dando certezza dei flussi di cassa attesi per le imprese, con immediati effetti benefici in termini di occupazione; ci siamo attivati per recuperare i crediti che vantiamo nei confronti della Regione Lazio, rimasti ‘impantanati’ per diversi anni: grazie a successive azioni esecutive, abbiamo permesso il rientro di circa 1,1 Milioni di euro nei primi mesi dell’anno corrente”. Di grande importanza il provvedimento, illustrato dall’assessore Mastrangeli anche in occasione della presentazione del Piano di gestione “Frosinone Alta”: “Al fine sia di contrastare la desertificazione del centro storico (Via Ciamarra, Via de Gasperi, Via Firenze, Piazza Gramsci, Via Bragaglia, Via Angeloni, Piazza Valchera, Via/Piazza Garibaldi, Via Minghetti, Via Plebiscito,Via Battisti,Viale Roma,Via Fosse Ardeatine, Piazza Risorgimento,Via Sella , Via/Piazza Paleario, Via Giordano Bruno, Via Alighieri, Largo Amendola, Piazza Cairoli, Via Cavour, Via Cipresso, Via Colle Campagiorni, Via Forma, Via Guglielmi, Piazza IV Novembre, Largo San Silverio, Via Lecce, Via Maccari, Vicolo Moccia, Vicolo Pagliare Bruciate, Piazza Diamanti, Piazza Vittorio Veneto, Via Rattazzi, Corso della Repubblica, Via Ricciotti, Via San Gerardo Maiella, Via XX Settembre), sia per favorire una perequazione fiscale per determinate categorie di immobili tra la zona alta della città e zona bassa e, quindi, incentivare la locazione ovvero l’utilizzo dei locali a uso commerciale, l’amministrazione Ottaviani ha inserito nel bilancio previsionale 2017 la riduzione di due punti dell’aliquota Imu (dal 10,6 per mille all’8,6 per mille) per tutte le unità immobiliari di categoria catastale C1 in cui risultano già insediate attività commerciali o in procinto di insediamento. L’obiettivo, quindi, è sia di incentivare i proprietari dei locali del centro storico, le cui saracinesche risultano chiuse da anni, invogliandoli alla locazione del bene immobiliare per poter usufruire dell’agevolazione fiscale, magari chiedendo canoni più bassi, che provare a riequilibrare la differenza di valori espressi attraverso le rendite tra gli immobili delle due zone. Da oltre 20 anni l’economia della città si è trasferita nella zona bassa, pur senza registrare alcuna variazione relativa ai valori delle rendite catastali”. Novità in vista per il regolamento relativo alla pubblicità, con l’introduzione del formato di impianto 4x3, così come richiesto dall’utenza e dagli operatori; più ordine e decoro urbano con la procedura di rimozione dei cartelli abusivi, il cui onere sarà a carico del soggetto interessato a installare pubblicità nei pressi del manufatto abusivo. Invariate le aliquote della Tasi: il pagamento spetta solo ai fabbricati merci, unità immobiliari non locate.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“L'intento portato avanti dall'amministrazione di Frosinone è stato quello di adottare strumenti normativi in grado di aiutare le famiglie e i contribuenti, avvalendosi inoltre di soluzioni per la crescita e lo sviluppo economico alla città – ha detto il sindaco, Nicola Ottaviani – Nonostante i cospicui tagli che hanno colpito l'Ente e il ritardo nell'erogazione dei crediti a noi spettanti, da parte della Regione Lazio e del Governo centrale, abbiamo raggiunto il traguardo del risanamento del bilancio, evitando il dissesto finanziario, che avrebbe ulteriormente penalizzato i residenti del capoluogo, oltre che la stessa erogazione di servizi essenziali. Oltre a questo, stiamo dotando la città – e l’agevolazione fiscale destinata ai proprietari di unità immobiliari di categoria C1 lo dimostra - di soluzioni in grado di rivitalizzare l’economia locale e di riqualificare il tessuto urbano del capoluogo”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cassino, stroncato da un malore a 48 anni, era in quarantena. Resa nota l'identità della vittima

  • Torna la Coop a Frosinone: giovedì 29 ottobre l'inaugurazione

  • Coronavirus, muore il costruttore Gabriele Cellupica: Sora sotto choc

  • Cassino, positivo al Covid ma lo scoprono dopo morto. Portato via con il montacarichi

  • Coronavirus, muore Pino Scaccia. L'addio di Vacana: ‘In Ciociaria lo avevamo premiato un mese fa’

  • Picinisco, accoltellato un operaio mentre lavorava nel cantiere per il ripristino della frana

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento