Bucano un muro con dei sassi e rubano un registratore di cassa

Arrestati due ladri che erano riusciti ad entrare in un locale pubblico nella parte bassa del capoluogo

Nel pomeriggio di mercoledì, gli agenti della Squadra Volante, impegnati in un recupero di un autocarro rubato, hanno notato  un giovane che, alla vista della Polizia,ha tentato  di dileguarsi.

Prontamente raggiunto e fermato hanno appurato che si tratta di una vecchia conoscenza. E’ un uomo sottoposto alla sorveglianza speciale con l’obbligo di dimora in un comune della provincia romana:arrestato.  Lo stesso  dovrà anche rispondere di inosservanza al foglio di via Obbligatorio dal comune di Frosinone.

Gli altri due arresti

Sempre gli uomini diretti dal dr. Flavio Genovesi, nella decorsa notte, hanno tratto in arresto  altri due volti “noti”, rispettivamente di 40 e 34 anni; l’accusa mossa nei loro confronti è furto aggravato in concorso.

Il buco nel muro con i sassi

Con alcuni sassi avevano aperto un foro per introdursi nei locali di un’attività commerciale nella parte bassa del capoluogo. Asportato un monitor;  il registratore di cassa era privo di contanti. Entrambi  gravati da precedenti di polizia per reati contro il patrimonio e  la persona, oltre che per violazione in materia di sostanze stupefacenti. Per il 40enne risulta essere in atto anche la misura della Sorveglianza Speciale, con l’obbligo di non allontanarsi dall’abitazione nella fascia oraria  23.00 - 7.00.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Morte Ennio Marrocco, arrestato per omicidio stradale il conducente della BMW

  • Alessandro Borghese e “4 ristoranti” in Ciociaria: ecco la data della puntata

  • Scontro frontale in via Appia, giovane padre muore sul colpo

  • Gravissimo incidente in A1, tir fuori controllo investe operaio e si sfiora la strage

  • Giovane carabiniere colleferrino trovato morto in caserma nel nord Italia

  • Cassino, lo straziante addio ad Ennio Marrocco. Domiciliari per l'autista della Bmw

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento