Cronaca

Lite tra stranieri degenera. Due donne ferite anche con l’acqua bollente sul viso

Una situazione molto drammatica che andava avanti da tempo in un appartamento della zona bassa del Capoluogo dove

L’ennesima lite è degenerata in maniera spaventosa e per poco non ci è scappato il morto. Una difficile situazione che andava avanti da tempo, come raccontato i vicini costretti ad ascoltare le urla disperate provenienti da un appartamento della zona bassa di Frosinone.

La violenta lite

Qui, appunto, nelle ore scorse è scoppiata una violentissima lite tra stranieri e ad avere la peggio, due donne, rispettivamente di 36 e 28 anni, che hanno dovuto far ricorso alle cure dei sanitari. La più giovane, tra l’altro in stato di gravidanza, è stata ricoverata per le percosse subite, mentre la più grande è stata dimessa con prognosi di 15 giorni per ustioni di 1° e 2° grado in varie parti del corpo. Una pentola di acqua bollente, che si trovava sui fornelli della cucina, le è stata rovesciata volontariamente sulla testa e sulle spalle.

I reati contestati

Ora tre nigeriani dovranno rispondere di lesioni personali gravi, minacce, ingiurie e violenza privata. Questi i reati contestati dagli uomini dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico della Questura ai tre residenti a Frosinone.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lite tra stranieri degenera. Due donne ferite anche con l’acqua bollente sul viso

FrosinoneToday è in caricamento