Scopre di avere un tumore ed il marito l'abbandona. Costretta a vivere con meno di 300 euro mensili e con due figli

La triste storia di una donna del capoluogo che va avanti grazie alla Caritas. In casa non ha neanche il gas ed ora ha paura che le possano togliere i figli

Il marito se ne va di casa perchè la moglie, una donna di 44 anni, si era ammalata di cancro. Mamma di due figli di sette e quattro anni adesso sopravvive, è proprio il caso di dirlo, con il sussidio dell'Asl di 280 euro  mensili.   

In casa senza il gas

Lei che vive in un appartamento di 45 metri quadrati e che non ha nemmeno il gas per potersi riscaldare, nonostante la malattia che l'ha fortemente debilitata ogni mattina raccoglie tutte le sue forze per accendere la stufetta a legna e far scaldare i suoi bambini.

La "fuga" del marito

L'uomo non appena ha saputo che alla moglie le era stato diagnosticato un carcinoma mammario è diventato uccel di bosco lasciando la donna nella più completa indigenza. Se non fosse stato per la Caritas che sovente le regala prodotti alimentari e vestiario per i suoi piccoli oggi forse sarebbe diventata una di quelle tante barbone  che pernottano alla stazione ferroviaria.

La paura di restare senza i suoi bambini

La paura di Laura (il nome è di fantasia) è quella che i servizi sociali, dato il suo stato economico possano togliergli i bambini. E quello per lei rappresenterebbe proprio la fine. Ne ha passate tante povera donna da quel maledetto giorno, quando mentre faceva la doccia aveva sentito quel fastidioso nodulo su un seno. La    diagnosi era stata di quelle più terribili ed infauste: carcinoma mammario.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'intervento e la chemio

Dopo l'intervento aveva dovuto sottoporsi a cicli di chemioterapia che l'avevano fortemente debilitata. Era stato a quel punto che l'uomo aveva deciso di abbandonarla lasciandola da sola a combattere la sua  battaglia per la vita. Laura nonostante tutto continua a lottare a non piegarsi alla malattia. E senza inveire contro chi l'ha abbandonata confida nel Signore. "Lui che è così buono - dice la sventurata mamma-  sicuramente  ci metterà le mani". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, il giudice di Pace di Frosinone annulla le multe emesse durante la quarantena

  • Violento scontro su Via Casilina tra bus e Fiat 500, muore Fabrizio Cibba (foto)

  • Il messaggio che mette paura: “attenzione, c’è una grossa Anaconda nel fiume”

  • Coronavirus, ecco come si è arrivati ai cinque nuovi positivi, dopo il periodo 'Covid free'

  • La palpeggia e, dopo il "no", le spacca il setto nasale e va al bar: arrestato 44enne marocchino

  • Valmontone, la banca gli chiede 14 mila euro, lui si oppone e vince una causa con 18 mila euro di risarcimento

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento