Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Cronaca

Genazzano, nel giorno della festa delle donne dal pane un messaggio di pace

Nel giorno dedicato alla Donna, l’assessorato alle Politiche Sociali dell’amministrazione comunale ha inteso porre l’attenzione di tutti al forte legame che unisce la donna ed il pane attraverso la storia, oltre il lavoro domestico e l’alimento in...

Nel giorno dedicato alla Donna, l'assessorato alle Politiche Sociali dell'amministrazione comunale ha inteso porre l'attenzione di tutti al forte legame che unisce la donna ed il pane attraverso la storia, oltre il lavoro domestico e l'alimento in senso stretto. "Il pane è da sempre, per le famiglie e per i popoli, un segno di pace" argomenta il vicesindaco ed assessore alle Politiche Sociali, Elena Antonelli, aggiungendo che "le parole compagno e compagnia nascono attorno al pane. Sono nella radice etimologica cum pane, cioè ancora un condividere lo stesso cibo che dà origine a un legame tra persone. Donna e pane diventa perciò anche donna e pace: non per la pretesa di costituirsi come un assioma universale, ma come possibilità che si offre alla donna nella misura in cui riesce a valorizzare un suo apporto specifico non solo nella famiglia, ma più generalmente a vantaggio di tutta la società". Nella praticità dell'evento, questo concetto è stato concretizzato nel laboratorio tenuto dall'erborista Barbara Ruta nella sala Nuova del Castello Colonna, sabato pomeriggio, 8 marzo 2014, durante il quale si é svolto un "corso base di panificazione naturale e preparazione pasta acida", seguito da decine di donne, estremamente interessate all'argomento. "Il lievito naturale, chiamato anche lievito acido, pasta acida, lievito madre, pasta madre e crescente, è un impasto di farina ed acqua acidificato da un complesso di lieviti e batteri lattici che sono in grado di avviare la fermentazione" spiegano le organizzatrici del corso. "Nessun lievito prodotto dall'industria -chiarisce una nota scritta- riesce ancora a raggiungere il caratteristico profumo del forno espresso da un lievito naturale". A fine corso il sindaco, Fabio Ascenzi, il vicesindaco, Elena Antonelli, gli amministratori presenti e le numerose donne partecipanti hanno potuto assaggiare i vari tipi di pane prodotti durante le ore di lezione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Genazzano, nel giorno della festa delle donne dal pane un messaggio di pace

FrosinoneToday è in caricamento