Muore il regista Toni De Bonis dopo una lunga malattia

Grande la commmozione sia in ciociaria che nella comunità lucana di Pietragalla di cui l'artista era orginario

Muore nella tarda serata di ieri presso una clinica di Isola del Liri il regista Toni De Bonis a causa di una malattia con cui lottava da tempo. Lucano ma oramai ciociaro di adozione, viveva stabilmente a Frosinone da anni ed avrebbe compiuto 69 anni il prossimo 14 novembre.

Dei suoi film si è sempre discusso  per l' originale ed al tempo stesso semplice genuinità dei personaggi, per la loro caratterizzazione. De Bonis avvicinava alla macchina da presa la gente comune, con estrema naturalezza e questa era una delle sue caratteristiche principali.

Amico personale del grande Nino Manfredi ha partecipato come ospite d'onore a numerose trasimissioni televisive tra cui il "Maurizio Costanzo show" e nel 2015 al fianco di Nino Frassica a "Stracult" su Rai2

Forte  era il suo legame con la comunità ciociara che lo aveva accolto a braccia aperte tanto da essere divenuto il patron di manifestazioni come il "Premio ciociaria" e l'ideatore del concorso di bellezza di "miss ciociaria". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Protagonista di un cinema "non catalogabile" con film come "Tarzan nella macchia di Ceccano ", "Supposte" o "Cencio il vampiro"  era spesso definito come un regista "fai da te" o un pò "naif". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Jonathan Galindo fa paura anche a Frosinone: denuncia di un padre a “Le Iene”

  • Coronavirus, Frosinone è la provincia più contagiata del Lazio

  • Da Colleferro alla serie tv "Doc - nelle tue mani", la storia di Massimo Ciccotti

  • Coronavirus, aggiornato l’elenco delle strutture ciociare che effettuano il ‘tampone rapido’ a 22 euro

  • Cassino, due quindicenni pestati a sangue dai bulli per gelosia

  • Coronavirus a non finire: in Ciociaria ben 100 dei 795 casi del Lazio. D'Amato: 'Siamo a un livello arancione'

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento