Labico, primo consiglio molto partecipato. Il sindaco Giovannoli nomina gli assessori. Enzo Fasani Presidente dell’aula

Primo consiglio comunale all'aperto nel giardino di Villa Giuliani per la nuova amministrazione comunale di Labico guidata dal sindaco Danilo Giovannoli. Molta la partecipazione della gente che ha voluto essere presente a

Labico Primo consiglio5

Primo consiglio comunale all'aperto nel giardino di Villa Giuliani per la nuova amministrazione comunale di Labico guidata dal sindaco Danilo Giovannoli. Molta la partecipazione della gente che ha voluto essere presente a

questo importante momento della cittadina casilina con il giuramento del primo cittadino tra gli applausi dei presenti. Consiglio nel quale sono stati presentati i nuovi assessori, il vice sindaco e il presidente del consiglio e nel quale non sono mancati alcuni momenti di tensione tra urla (del tutto fuori luogo) del “solito” Spezzano (forse un giorno “il professore” capirà che il senso delle istituzioni passa anche dal comportamento che si ha in consiglio come ha evidenziato l’assessore Paris parlando di esempio da dare ai giovani) contro il consigliere di opposizione Antonio dell’Omo.

La nuova squadra che si appresta a governare la città di Labico per i prossimi cinque anni è composta da persone con una certa esperienza amministrativa e da giovani in gamba e preparati coma il vice sindaco, la prima volta che una donna ricopre questo ruolo, l’avvocatessa Giuseppina Bileci che ha anche le deleghe ai Lavori pubblici ed alle politiche della legalità, poi c’è Benedetto Paris, che fu consigliere comunale di opposizione 10 anni fa per la prima volta, e che vive la politica come una di seconda pelle; è il segretario della locale sezione del Pd al quale il sindaco ha dato le deleghe all’ambiente, al sociale, alle attività produttive e bilancio. Agostina Morini è il nuovo assessore alla Pubblica istruzione, mentre a Maurizio Spezzano sono andate le deleghe all’ambiente ed alle politiche del territorio (urbanistica). I consiglieri delegati sono la professoressa Tina Miele con cultura e tradizioni popolari, Angelo Ulsi protezione civile, Giulia Lorenzon (la più giovane in consiglio) ha la delega alle politiche giovanili ed è il capogruppo della maggioranza, mentre l’avvocato Enzo Fasani è stato eletto presidente del consiglio con dieci voti favorevoli e due schede bianche. In opposizione siedono per la lista Tradizione e Progresso Antonio Dell’Omo, Grazia Tassiello (ex assessore) ed Alessandro Galli (Assente giustificato, cosi come riportato in aula dalla segretaria comunale). Mentre per la lista movimento per Labico l’ex candidato sindaco il giovane Marco Aurelio Marcelli

Il sindaco Danilo Giovannoli, subito dopo il giuramento, ha fatto un discorso molto pragmatico nel quale ha individuato quale sono le priorità da attuare immediatamente come il prolungamento del contratto di lavoro temporaneo ai lavoratori del comune che scade a fine giugno e che verrà rinnovato fino a fine agosto. “Saluto ai giovani ed ai volontari delle associazioni la base sociale di questa società. Le contraddizioni della campagna elettorale - ha spiegato il primo cittadino - debbono lasciare spazio al lavoro per il bene comune della nostra comunità. Il nostro agire, non si quantificherà per le opere pubbliche ma per la qualità della vita dei cittadini. Consigli comunali itineranti per avvicinare la gente. Cambiare per avvicinare la gente. Revisione di tutto l'ente con nuovi orari ed organizzazioni degli uffici. Cinque anni in cui non dobbiamo farci prendere dalla fretta ma dobbiamo lavorare per dare risposte concrete ai cittadini. Le priorità sono: messa in sicurezza dei conti del comune che non è rosea, le tasse vanno pagate nel modo giusto ed equo, si dilazioneranno i ruoli, il rilancio del centro storico parliamo di ambiente ed arredo urbano. Rilancio delle tradizioni e della cultura e della lettura. Miglioramento della raccolta differenziata. Non ci lamentiamo dell'eredità ricevuta ma un minimo di decenza ci va data. Va affrontata la situazione di Colle Spina, degli impianti sportivi e della variante al piano regolatore che proprio in questi giorni è tornata dalla Regione. Dobbiamo ridare lustro ai valori della comunità di Labico, con l'accento sulla i”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Daniele Flavi

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cassino, stroncato da un malore a 48 anni, era in quarantena. Resa nota l'identità della vittima

  • Coronavirus, muore il costruttore Gabriele Cellupica: Sora sotto choc

  • Torna la Coop a Frosinone: giovedì 29 ottobre l'inaugurazione

  • Giovane militare ciociaro muore nel sonno, choc in caserma

  • Cassino, positivo al Covid ma lo scoprono dopo morto. Portato via con il montacarichi

  • Picinisco, accoltellato un operaio mentre lavorava nel cantiere per il ripristino della frana

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento