menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Anagni, condannato marito violento. Da un pugno in faccia alla donna e finisce in carcere

L'uomo sarà costretto a risarcire la moglie anche con 5 mila euro per i casi di violenza che si ripetevano nel tempo

Marito violento condannato ad un anno e due mesi di carcere ed al risarcimento danni pari a 5000 euro. I fatti si riferiscono a due anni fa quando l'uomo, un operaio di 42 anni di Anagni, sferrò un pugno nell’occhio della moglie, una lavoratrice autonoma di 36 anni, causandole lesioni per le quali era dovuta ricorrere alle cure ospedaliere.

I precedenti

Ma non era la prima volta secondo la dettagliata denuncia presentata dalla donna tramite il legale del Telefono Rosa Frosinone che il coniuge le alzava le mani. In più occasioni, addirittura i tre figli, ancora minorenni, avrebbero assistito alle scene di violenza del genitore. Per tale motivo, dopo l'incriminazione da parte dell'operaio per maltrattamenti in famiglia e lesioni, sono intervenuti anche i servizi sociali.

L'altro procedimento

Intanto, l’avvocato della vittima, Cristiana Cialone sta già affilando le armi per la costituzione di parte civile di un altro procedimento penale sempre a carico dell’uomo per maltrattamenti in famiglia. Il 42enne, infatti, nonostante fosse finito sotto processo e nonostante i due adesso vivano separati, avrebbe continuato a vessare la moglie e ad aggredirla fisicamente. Il tutto con l’aggravante di aver avuto un comportamento violento alla presenza dei tre figlioletti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Eventi

    Visita guidata all'Abbazia di Casamari

  • Eventi

    Le rovine di Porciano e il brigante Gasperone

  • Cultura

    Anagni, visite guidate in città

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento