Olevano Romano, un libretto di risparmio per ogni nuovo neonato nel comune

"Festeggiamo i nati, visto che non siamo stati capaci di lasciare la natura come noi l’abbiamo trovata, perché sono il nostro futuro".

"Festeggiamo i nati, visto che non siamo stati capaci di lasciare la natura come noi l’abbiamo trovata, perché sono il nostro futuro".

Con questo accorato appello il Laboratorio Comune Alta Valle del Sacco ha lanciato una bella iniziativa in favore dei neonati oltre alla messa in dimora di un albero.

E’ stata l’assessore alla cultura del comune di Olevano Romano Valentina Rocchi a presentare questa nuova bella iniziativa in favore dei neonati perché l’inquinamento, sotto tutti gli aspetti, è sempre più vicino a noi. Soprattutto quello ambientale sta raggiungendo dei limiti molti alti in tutti i comuni italiani, figuriamoci in quelli dell’alta Valle del Sacco dove, nei mesi scorsi dalle istituzioni, sono stati presentati dati davvero poco incoraggianti. Il Comune di Olevano Romano paga oltre un milione di euro per l’immondizia che finisce nella discarica di Colleferro, prorogata fino al 2022,e quello presentato è un atto concreto per aiutare i nuovi nati. Le innovazioni che si stanno apportando in questa delicata materia, ostica per tutti i comuni d’Italia, preoccupano anche Olevano Romano perché i decessi di neoplassie sono aumentati del 9 percento , ecco perché dobbiamo tornare a valorizzare di più la famiglia che è il punto di forza del nostro futuro. Per questo motivo l'associazione vuole dare un piccolo contributo ad ogni nato. La BCC di Bellegra attraverso il suo presidente Gianluca Nera, presente in aula, ha subito “sposato” l’iniziativa mettendosi a disposizione, facendo aprire un libretto risparmio per ogni neonato in collaborazione con il Comune di Olevano Romano per legare anche di più l’istituzione bancaria al territorio. “ E’ una iniziativa che ciinteressa molto - ha chiosato il presidente Nera- al fine di legarci di più al territorio perché anche noi siamo un fiore all’occhiello del sociale”. Poi c’è stato l’intervento del rappresentante di Retuvasa che ha presentato il quadro certamente non idilliaco del comprensorio sotto l’aspetto ambientale con la discarica di Colleferro che, al contrario di quello che dicono i politici, sembra diventare sempre più grande. Infine, il Sindaco Umberto Quaresima si è detto molto felice di questa iniziativa, perché: "andare incontro ai bisogni delle famiglie è una iniziativa importante che il comune ha sposato da subito e che la tutela dell’ambiente sta al primo posto. Ecco perché dobbiamo cambiare le scelte pagare oltre 1.200.000 euro l’anno per l’immondizia è davvero troppo per la città di Olevano Romano”. Infine, il coro di Olevano Romano diretto dal M° Callori ha intonato canti inneggianti alla vita.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Morte Ennio Marrocco, arrestato per omicidio stradale il conducente della BMW

  • Incidenti stradali, choc e dolore per la morte della piccola Asia

  • Scontro frontale in via Appia, giovane padre muore sul colpo

  • Gravissimo incidente in A1, tir fuori controllo investe operaio e si sfiora la strage

  • Anagni, dopo l'assurda morte della piccola Asia ora si prega per la sorellina

  • Coronavirus, novantasei infermieri marcano visita e la direzione avvia controlli a raffica

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento