Cronaca

Omicidio Gabriel, Roberta Bruzzone in carcere per incontrare Nicola Feroleto

La criminologa insieme all'avvocato Luigi D'Anna per il momento non si sbilanciano e vogliono studiare la documentazione

La criminologa Roberta Bruzzone accompagnata dall'avvocato Luigi D'Anna ha incontrato nel carcere di Cassino Nicola Feroleto, l'uomo accusato di aver ucciso insieme alla compagna, il figlioletto Gabriel di soli 2 anni. Feroleto è in carcere con l'accusa di omicidio volontario unitamente a Donatella Di Bona. L'uomo questa mattina ha ricostruito davanti alla criminologa Roberta Bruzzone i momenti salienti del pomeriggio in cui Gabriel é morto.

La difesa

"Il mio cliente è apparso provato e confuso ma soprattutto addolorato per la morte del bambino. Per questo motivo - ha spiegato la Bruzzone - dobbiamo prima visionare tutta la documentazione ed aspettare l'esito dell'autopsia per portare avanti una strategia difensiva"

I Ris in casa

Mercoledì 8 maggio i carabinieri del Ris, alla presenza dei consulenti di parte, entreranno per la prima volta nell'abitazione di via Volla dove Donatella Di Bona viveva con il bimbo, con la madre Rocca e con il fratello Luciano. Un atto dovuto per fare ulteriore chiarezza sull'esatta dinamica dell'omicidio e sul luogo in cui sarebbe avvenuto lo strangolamento di Gabriel.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio Gabriel, Roberta Bruzzone in carcere per incontrare Nicola Feroleto

FrosinoneToday è in caricamento