menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Simone Marucci piccola

Simone Marucci piccola

Paliano, finanziato con 14000 euro i progetti per la scuola la sperimentazione nazionale Cl@ssi 2.0 e fritta nelle scuole

Il MIUR ha lanciato nella primavera 2009 il Piano Nazionale "Scuola Digitale", che promuove la realizzazione dell'azione Cl@ssi 2.0. L'iniziativa, destinata in un primo momento alla sola scuola secondaria, è stata estesa nel 2010 anche alla...

Il MIUR ha lanciato nella primavera 2009 il Piano Nazionale "Scuola Digitale", che promuove la realizzazione dell'azione Cl@ssi 2.0. L'iniziativa, destinata in un primo momento alla sola scuola secondaria, è stata estesa nel 2010 anche alla scuola primaria.

L'azione Cl@ssi2.0 intende offrire la possibilità di verificare come e quanto, attraverso l'uso costante e diffuso delle tecnologie nella pratica didattica quotidiana, possa essere trasformato l'ambiente di apprendimento. I finanziamenti ministeriali consentono una ricca dotazione digitale per un'intera classe, i cui alunni, oltreché disporre della LIM (lavagna interattiva multimediale), possono contare sull'utilizzo di netbook individuali. "A partire dal prossimo anno scolastico - dichiara l'Assessore Simone Marucci - ci sarà una classe sperimentale della scuola media che seguirà un percorso di studio sperimentale utilizzando strumenti tecnologicamente avanzati come il netbook e la lavagna multimediale. Inoltre la Scuola di Paliano è entrata a far parte del programma europeo "Frutta nelle scuole", introdotto dal regolamento (CE) n.1234 del Consiglio del 22 ottobre 2007 e dal regolamento (CE) n. 288 della Commissione del 7 aprile 2009 tale progetto - riferisce l'Assessore del comune di Paliano - è finalizzato ad aumentare il consumo di frutta e verdura da parte dei bambini e ad attuare iniziative che supportino più corrette abitudini alimentari e una nutrizione maggiormente equilibrata, nella fase in cui si formano le loro abitudini alimentari. Ringrazio la preside Antonella Buono con l'auspicio di trovare sempre la forza ed il coraggio di intraprendere percorsi migliorativi per quel che concerne l'offerta formativa." Gli obiettivi del programma: incentivare il consumo di frutta e verdura tra i bambini compresi tra i sei e gli undici anni di età; realizzare un più stretto rapporto tra il "produttore-fornitore" e il consumatore, indirizzando i criteri di scelta e le singole azioni affinché si affermi una conoscenza e una consapevolezza nuova tra "chi produce" e "chi consuma"; offrire ai bambini più occasioni ripetute nel tempo per conoscere e "verificare concretamente" prodotti naturali diversi in varietà e tipologia, quali opzioni di scelta alternativa, per potersi orientare fra le continue pressioni della pubblicità e sviluppare una capacità di scelta consapevole; le informazioni "ai bambini" saranno finalizzate e rese con metodologie pertinenti e relative al loro sistema di apprendimento (es: laboratori sensoriali).
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento