Regione, sanità Abbruzzese (fi): case della salute sono scatole vuote

 Il circo zingarettiano si da ad una nuova stucchevole parata per la inaugurazione della cosiddetta casa della salute a Ferentino, quello che succede a Pontecorvo punta invece i riflettori sulla realtà”.

Mario Abbruzzese-6

Il circo zingarettiano si da ad una nuova stucchevole parata per la inaugurazione della cosiddetta casa della salute a Ferentino, quello che succede a Pontecorvo punta invece i riflettori sulla realtà”.

Lo ha dichiarato Mario Abbruzzese, consigliere regionale di Forza Italia del Lazio e presidente della Commissione Speciale Riforme Istituzionali.

Nella casa della salute di Pontecorvo una signora aveva un importante esame diagnostico per una grave malattia fissato per il 19 luglio scorso, ma cinque giorni prima la Asl gli telefona annullandogli l'appuntamento, dicendole che non le dava una nuova data, concludendo con il classico “le faremo sapere”. Il figlio della signora si è recato allora fisicamente al Cup di Cassino per avere spiegazioni, ma senza risultati. Appena il giovane ha minacciato che si sarebbe recato dai Carabinieri per raccontare l’accaduto, l'ufficio Asl di Cassino gli spiega che l'appuntamento è stato annullato senza rifissarlo perchè nella casa della salute. il personale è in ferie. Si, avete capito bene, il motivo era questo. Allora, sempre dopo l'annuncio di rivolgersi ai Carabinieri, le è stato fissato un appuntamento a Cassino per il 21 luglio. Morale: finita la passerella del taglio del nastro delle gloriose case della salute, il cittadino si ritrova solo con sé stesso, e si trova contro una macchina amministrativa ottusa e cieca, ma anche piccola e vigliacca, dato che solo l'idea che si presentassero le forze dell’ordine ha messo in agitazione gli uffici della Asl. Questo episodio rivela il vero volto di queste strutture, scatola vuota e priva di senso, rozzo spot pubblicitario ingannevole ed enorme presa in giro per i cittadini. Memori di queste esperienze di Pontecorvo, i cittadini di Ferentino non si fidino delle parole gongolanti pronunciate durante la replica ferentinate della commedia del taglio del nastro.

SICCITÀ: ABBRUZZESE (FI): REGIONE PENSI AD ATTIVITÀ MONITORAGGIO PER VERIFICARE DANNI A COLTURE

"E' fondamentale che la Regione Lazio istituisca un organismo temporaneo in grado di svolgere un'attenta attività di monitoraggio relativa ai danni e le potenziali criticità legate alla siccità che possano danneggiare ulteriormente le produzioni agricole. Le stime fatte dalle associazioni di categoria sono già ingenti ed occorre fare in fretta per scongiurare il peggio. L'agricoltura rappresenta un comparto fondamentale per la già provata economia del territorio". Lo ha dichiarato Mario Abruzzese, consigliere regionale di Forza Italia del Lazio e presidente della Commissione Speciale Riforme Istituzionali. “Gli invasi e i corsi d'acqua sono a secco e alcune culture risultano essere compromesse al 50%. La cifra dei danni, fino a questo momento, si aggira già intorno ai 100 milioni.

Il governo regionale non può permettere che un segmento così importante del nostro comparto economico come l'agricoltura/agro-alimentare che vale il 17 % del prodotto interno lordo, possa rischiare di essere severamente compromesso. L'agricoltura ha rappresentato in questi anni di crisi economica una fonte indispensabile di posti di lavoro per giovani professionisti. Un patrimonio che deve essere assolutamente tutelato. Il governo deve intervenire, attraverso misure straordinarie, per far si che questo comparto non paghi oltremodo gli effetti di una siccità che rischia di compromettere quanto fatto sin ora da molte Regioni per il sostegno e la valorizzazione delle tantissime realtà imprenditoriali, piccole e medie che quotidianamente generano ricchezza sul territorio.

Interventi che non possono prescindere anche da un da una sinergia tra Regioni, come Lazio, governo centrale e le autorità Europee preposte alla difesa ed allo sviluppo delle attività legate all'agricoltura". Ha concluso Mario Abbruzzese

LAVORO; ABBRUZZESE (FI): GOVERNO REGIONALE ASSUMA INIZIATIVE PER GARANTIRE LIVELLI OCCUPAZIONALI IDEAL STANDARD ROCCASECCA

"Ho presentato una interrogazione urgente al presidente Zingaretti per sapere quali le determinazioni della Regione Lazio in ordine alle iniziative indispensabili ed immediate da assumere per garantire i livelli occupazionali del sito produttivo Ideal Standard di Roccasecca in provincia di Frosinone". Lo ha dichiarato Mario Abbruzzese, consigliere regionale di Forza Italia e presidente della Commissione Speciale Riforme Istituzionali.

"Società, a seguito della crisi che ha coinvolto tutti i settori di attività, ha subito nel corso degli anni dal 2008 al 2012 una progressiva diminuzione della domanda, che si è tradotta in una contrazione delle vendite e della produzione. La situazione sopra descritta, ha imposto alla Società la riorganizzazione e il ridimensionamento del proprio apparato produttivo, rapportato alla reale dimensione del mercato e volumi di vendita.

Secondo i sindacati, c’è il timore per il piano industriale 2018-2020 che non è stato ancora presentato da parte dei vertici dell’azienda.

Lo stabilimento Idealstandard di Roccasecca è una delle più importanti aziende del basso Lazio e uno dei più avanzati siti produttivi d’Europa che ha già superato un forte crisi attraverso investimenti sulle tecnologie produttive. L'impianto da lavoro a circa 300 dipendenti diretti ai quali vanno aggiunti almeno 200 persone che operano nell’indotto.

Un eventuale ridimensionamento del sito produttivo di Roccasecca con la consequenziale perdita di ulteriori posti di lavoro, rappresenterebbe una vera e propria ulteriore bomba sociale per la provincia di Frosinone, già alle prese con un processo di desertificazione industriale senza precedenti;

Paradossalmente, nel sito produttivo de quo non mancano le commesse, il personale è altamente specializzato e sono stati investiti da parte dell’azienda 2 milioni di euro, per interventi finalizzati al potenziamento del sito.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Una eventuale delocalizzazione della produzione pertanto risulterebbe senza alcun senso e senza alcuna logica imprenditoriale. La Regione Lazio deve intervenire per promuovere un nuovo incontro al MI.SE. che chiarisca il futuro dello stabilimento Ideal Standard di Roccasecca ed in generale la presenza del Gruppo in Italia in considerazione del fatto che ad oggi non esiste un piano industriale triennale". Ha concluso Mario Abbruzzese.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Da Colleferro alla serie tv "Doc - nelle tue mani", la storia di Massimo Ciccotti

  • Giovane militare ciociaro muore nel sonno, choc in caserma

  • Coronavirus, aggiornato l’elenco delle strutture ciociare che effettuano il ‘tampone rapido’ a 22 euro

  • Alatri, Giuseppe Mazza muore in un letto di ospedale. Era rimasto ferito in un incidente con la sua moto

  • Cassino, due quindicenni pestati a sangue dai bulli per gelosia

  • Coronavirus in Ciociaria, tamponi rapidi a 22 euro: autorizzati per ora 16 laboratori privati

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento