Regione, vento forte da mercoledì mattina per 36 ore. Allerta della Protezione Civile

Il Centro Funzionale Regionale rende noto che il Dipartimento della Protezione Civile ha emesso un avviso di condizioni meteorologiche avverse con indicazione che dalle prime ore di domani, mercoledì 23 marzo 2016, e per le successive 24-36 ore,

Vento forte

Il Centro Funzionale Regionale rende noto che il Dipartimento della Protezione Civile ha emesso un avviso di condizioni meteorologiche avverse con indicazione che dalle prime ore di domani, mercoledì 23 marzo 2016, e per le successive 24-36 ore, si prevedono sul Lazio 'venti di burrasca dai quadranti settentrionali, con raffica di burrasca forte sulle zone centro-settentrionali della regione. Forti mareggiate lungo le coste esposte’. Il Centro Funzionale Regionale ha emesso altresì un’allerta per vento su tutte le zone di allerta del Lazio: Bacini Costieri Nord, Bacino Medio Tevere, Appennino di Rieti, Roma, Aniene, Bacini Costieri Sud e Bacino del Liri. La Sala Operativa Permanente ha emesso l'allertamento del Sistema di Protezione Civile Regionale e invitato tutte le strutture ad adottare tutti gli adempimenti di competenza. Si ricorda che per ogni emergenza è possibile fare riferimento alla Sala Operativa Permanente al numero 803.555”.

ATTIVITA’ PRODUTTIVE: OK A STATUTO CONSORZIO SUD PONTINO

Approvato Disciplinare Fondo per il microcredito e la microfinanza

La Commissione Agricoltura, artigianato, commercio, formazione professionale, innovazione, lavoro, piccola e media impresa, ricerca e sviluppo economico del Consiglio regionale del Lazio ha dato parere favorevole (con osservazioni) all’unanimità allo statuto del Consorzio per lo sviluppo industriale del Sud Pontino. L’ente è costituito per promuovere l’industrializzazione e l’insediamento di altre attività produttive, favorendone le condizioni necessarie per la creazione e lo sviluppo. Fanno parte del Consorzio i Comuni di Campodimele, Castelforte, Fondi, Formia, Gaeta, Itri, Lenola, Minturno, Monte San Biagio, Sperlonga, Spigno Saturnia, SS. Cosma e Damiano, l’amministrazione provinciale di Latina, la Camera di commercio di Latina e l’associazione operatori economici Assoper-Federlazio Latina.

Parere favorevole (con osservazioni) all’unanimità anche al disciplinare per il funzionamento del fondo per il microcredito e la microfinanza e delle relative linee operative. Il provvedimento disciplina la concessione e l'erogazione di prestiti a tasso agevolato a soggetti con difficoltà o impossibilità di accesso al credito bancario tradizionale o privi di garanzie per accedervi.

Il fondo, istituito sulla scorta della legge regionale n. 10 del 2006 e gestito dalla direzione della Regione competente in materia, interviene su tre assi: A) sostegno a microimprese che abbiano o intendano aprire una sede operativa nel Lazio; B) crediti di emergenza (i beneficiari sono persone fisiche, tra queste anche le famiglie che devono sostenere i costi per le adozioni); C) sostegno a persone sottoposte a esecuzione penale, intra o extra muraria, ex detenuti da non più di 24 mesi, nonché conviventi di detenuti. I finanziamenti per l'asse A vanno da un minimo di 5 mila a un massimo di 25 mila euro (durata fino a 84 mesi), quelli per gli assi B e C da mille a 10 mila euro (durata fino a 36 mesi). I due schemi di delibera tornano ora in Giunta per l’approvazione definitiva.

ADOZIONI: DALLA REGIONE LAZIO UN SOSTEGNO ECONOMICO ALLE FAMIGLIE FAMIGLIE ADOTTIVE INSERITE TRA I SOGGETTI BENEFICIARI DEL FONDO SUL MICROCREDITO. BIANCHI: INTERVENTO NECESSARIO PER CONTRASTARE CALO ADOZIONI E TUTELARE DIRITTO ALL'INFANZIA DEI BAMBINI

La Regione Lazio sosterrà con il microcredito tutte quelle famiglie che vogliono adottare un bambino ma che per ragioni economiche hanno dovuto rinunciare.

A dare parere favorevole alla misura è stata la Commissione VIII della Pisana che ha recepito un’osservazione della Consigliera Daniela Bianchi nel corso della discussione sulla Delibera di Giunta che definirà le nuove linee guida per il microcredito della Regione Lazio.

-Dopo 7 anni la Regione torna a riattivare il fondo per il microcredito con interventi per oltre 35 milioni di euro. - dichiara la consigliera Daniela Bianchi - Il fondo prevede aiuti economici sia a imprese in crisi, per un massimo di 25 mila euro, che a famiglie in difficoltà, con una soglia fino a 10 mila euro. Con pare favorevole del’assessore allo sviluppo Guido Fabiani, vengono riconosciuti tra i beneficiari del fondo anche le le famiglie che vogliono intraprendere il percorso adottivo.-

-Molte di queste hanno dovuto rinunciare a causa dei costi proibitivi di un’adozione, che tra pratiche legali e viaggi possono arrivare fino a 20mila euro.Proprio nell'interesse e nella tutela dei bambini, l’adozione non deve diventare un privilegio per pochi - racconta la Consigliera Bianchi -Negli ultimi anni abbiamo assistito in Italia e nella nostra Regione a un calo senza precedenti del numero delle adozioni in particolare di quelle internazionali. Dalle 6mila del 2006 a meno di 2mila del 2015, e il Lazio è tra le Regioni con la maggior diminuzione. -

-Il nostro compito deve essere quello di togliere tutti quegli ostacoli burocratici ed economici che dividono il bambino dalla sua nuova famiglia.- conclude Bianchi - Da mesi sto lavorando con associazioni ed enti su una proposta di Legge regionale sulle adozioni. Oggi si è fatto un importante passo avanti, visto che il sostegno alle famiglie era è uno dei punti principali della proposta di legge. Dalla Regione Lazio, grazie ad una particolare sensibilità della Giunta regionale, arriva un messaggio forte in favore delle adozioni, siano esse nazionali o internazionali. Vogliamo invertire la rotta per garantire a sempre più bambini il diritto all’infanzia, troppe volte negato, sostenendo concretamente quei genitori in grado di farli crescere in modo sano e sereno.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidenti stradali, choc e dolore per la morte della piccola Asia

  • Gravissimo incidente in A1, tir fuori controllo investe operaio e si sfiora la strage

  • Scontro frontale in via Appia, giovane padre muore sul colpo

  • Anagni, dopo l'assurda morte della piccola Asia ora si prega per la sorellina

  • Coronavirus, novantasei infermieri marcano visita e la direzione avvia controlli a raffica

  • Scuola, mascherine inadatte: mamma ciociara scrive e la Ministra Azzolina risponde (foto)

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento