Roma, a Barberini tenta di forzare biglietteria automatica atac per rubare monete. Arrestato

Ieri notte, i Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma Centro hanno arrestato un 50enne romeno, senza fissa dimora e già noto alle forze dell’ordine, sorpreso a forzare una biglietteria automatica ATAC in piazza Barberini.

La Stazione Carabinieri Roma via Vittorio Veneto (2)

Ieri notte, i Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma Centro hanno arrestato un 50enne romeno, senza fissa dimora e già noto alle forze dell’ordine, sorpreso a forzare una biglietteria automatica ATAC in piazza Barberini.

Transitando nella piazza, i Carabinieri hanno notato l’uomo armeggiare vicino la biglietteria nel tentativo di asportare le monete contenute all’interno e lo hanno prontamente bloccato.

I Carabinieri hanno sequestrato gli arnesi da scasso usati dall’uomo, che è stato, poi, portato in caserma in attesa del rito direttissimo. Dovrà difendersi dall’accusa di furto aggravato.

CENTRO – CONTROLLI DEI CARABINIERI CONTRO COMMERCIO ABUSIVO E VARIE FORME DI DEGRATO E ILLEGALITA’ CONNESSE ALLA “MOVIDA” NOTTURNA. 4 PERSONE ARRESTATE, 2 DENUNCIATE E 10 AMBULANTI MULTATI.

La scorsa notte, i Carabinieri della Compagnia Roma Centro hanno effettuato un servizio straordinario di controllo nel centro storico, finalizzato a contrastare l’abusivismo commerciale e le varie forme di degrado connesse alla c.d. “Movida” notturna.

I militari nel corso dei controlli hanno arrestato 4 cittadini stranieri: un cittadino tunisino, 26enne, arrestato in via Giolitti per spaccio di stupefacenti. Sequestrate alcune dosi di marijuana e una decina di euro, identificato anche l’acquirente che sarà segnalato; un cittadino egiziano di 29 anni, sempre per spaccio in zona Termini. Sequestrate alcune dosi di hashish e denaro contante, identificato l’acquirente che verrà segnalato come assuntore; infine altri due cittadini egiziani, entrambi 18enni, per aver rapinato ad un turista straniera il cellulare.

Altri due cittadini stranieri, un iracheno di 37 anni e un libico di 33, sono stati denunciati dai Carabinieri rispettivamente per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente e l’altro per ricettazione di due telefoni cellulari.

In tutta la zona di piazza di Spagna comprese le vie limitrofe i militari hanno invece sanzionato amministrativamente dieci stranieri, tutti cittadini del Bangladesh, a cui sono state sequestrate decine di oggetti messi in vendita abusivamente come aste per selfie, palline di gomma, rose, foulard.

I 4 arrestati, tutti senza fissa dimora, con piccoli precedenti, sono stati accompagnati nelle varie caserme e trattenuti in attesa di essere condotti in tribunale per essere sottoposti al giudizio direttissimo.

VILLA BORGHESE – WEEK END DI CONTROLLI ANTIDEGRADO DEI CARABINIERI. TRE ARRESTI E UNA DENUNCIA.

Lo scorso fine settimana, i serrati controlli antidegrado nell’area del parco di Villa Borghese, eseguiti dai Carabinieri della Stazione Roma Flaminia, si sono conclusi con l’arresto di tre persone per furto aggravato in concorso e la denuncia a piede libero di una quarta persona per tentato furto aggravato e possesso ingiustificato di arnesi da scasso.

In pomeriggio, i Carabinieri hanno colto in flagranza tre giovani romeni, di 19, 22 e 23 anni, senza occupazione e senza fissa dimora, mentre asportavano lo zaino ad un 20enne di Riano che stava trascorrendo qualche ora di relax nel parco. I tre complici sono stati immediatamente bloccati e portati in caserma e trattenuti in attesa del rito direttissimo.

In mattinata invece, i Carabinieri hanno bloccato un 36enne romano, già noto alle forze dell’ordine, che tentava di rubare una bicicletta in piazzale Flaminio, all’ingresso di Villa Borghese. I militari hanno sorpreso l’uomo mentre cercava di forzare, con alcuni arnesi da scasso, la catena che legava la bicicletta alla rastrelliera porta-bici e sono intervenuti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il fermato è stato denunciato e gli attrezzi sono stati sequestrati.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Da Colleferro alla serie tv "Doc - nelle tue mani", la storia di Massimo Ciccotti

  • Giovane militare ciociaro muore nel sonno, choc in caserma

  • Coronavirus, aggiornato l’elenco delle strutture ciociare che effettuano il ‘tampone rapido’ a 22 euro

  • Alatri, Giuseppe Mazza muore in un letto di ospedale. Era rimasto ferito in un incidente con la sua moto

  • Cassino, due quindicenni pestati a sangue dai bulli per gelosia

  • Coronavirus in Ciociaria, tamponi rapidi a 22 euro: autorizzati per ora 16 laboratori privati

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento