Roma, a Tor Cervara picchia una studentessa e le porta via il cellulare. arrestato in poco tempo

Ha colpito al volto con un pugno una studentessa di 22 anni che stava per salire a bordo di un autobus alla fermata Salviati, a Tor Cervara e le portato via il cellulare, scappando in direzione del vicino campo nomadi di via Salviati.

Ha colpito al volto con un pugno una studentessa di 22 anni che stava per salire a bordo di un autobus alla fermata Salviati, a Tor Cervara e le portato via il cellulare, scappando in direzione del vicino campo nomadi di via Salviati.

La ragazza ha immediatamente denunciato l’accaduto ai Carabinieri della Stazione Roma Tor Sapienza che hanno immediatamente avviato le indagini. Dopo aver visionato decine di fotografie di sospettati che potessero rispondere alla caratteristiche fisiche del rapinatore, la studentessa ha indicato, senza ombra di dubbio, un ragazzo di origini slave di 25 anni, risultato effettivamente domiciliato nel campo nomadi di via Salviati.

I Carabinieri sono subito andati a prelevarlo e, durante la perquisizione, è spuntato il telefono cellulare appena rubato che è stato recuperato e restituito alla proprietaria.

Il 25enne, trattenuto in caserma con l’accusa di rapina, è stato sottoposto al rito direttissimo a seguito del quale è stato sottoposto agli arresti domiciliari nel campo nomadi di provenienza.

PALMIRO TOGLIATTI – CARABINIERI ARRESTANO DUE RAGAZZI NOMADI MENTRE TENTANO DI RUBARE UN FURGONE.

Beccati con le mani nel sacco, proprio così. Questa notte, nel corso di alcuni controlli, i Carabinieri della Stazione Roma Tor Tre Teste hanno arrestato due ragazzi di 20 e 29 anni, per tentato furto aggravato in concorso, provenienti dal campo nomadi di via Cesare Lombroso.

I due ladri, vecchie conoscenze delle forze dell’ordine, sono stati bloccati all’angolo di via Palmiro Togliatti con via dei Sesami accucciati sui sedili anteriori di un furgone, Iveco Daily, mentre stavano manomettendo il blocco di accensione.

I militari li avevano già notati aggirarsi con fare sospetto nei pressi del mezzo e quando, ripassando, hanno visto la luce interna del mezzo accesa sono intervenuti.

I due sono stati ammanettati e portati in caserma ed in mattinata accompagnati in Tribunale per essere giudicati con il rito direttissimo.

TRASTEVERE – CARABINIERI ARRESTANO 3 PUSHER DI HASHISH ARRESTATI TRA PONTE SISTO E PIAZZA TRILUSSA.

In poche ore, nel corso di alcuni servizi straordinari antidroga, i Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma Trastevere hanno arrestato 3 pusher nella zona della “Movida” compresa tra piazza Trilussa e Ponte Sisto.

In manette sono finiti un romano di 46 anni, un 19enne del Marocco e un 44enne del Senegal, tutti con precedenti analoghi.

Il primo a finire in manette è stato il cittadino senegalese, beccato nei pressi di piazza Trilussa mentre cedeva una dose di hashish ad un giovane. Dopo lo scambio i militari hanno bloccato sia il pusher che l’acquirente.

Poco più tardi è toccato al 19enne, marocchino, sorpreso anche lui nei pressi di ponte Sisto, a vendere dell’hashish ad un giovane acquirente.

Anche il 46enne è stato sorpreso nei pressi di piazza Trilussa con addosso alcune dosi di hashish. La successiva perquisizione presso l’abitazione ha permesso ai militari di rinvenire e sequestrare 80 g di cocaina, due bilancini di precisione, tutto il materiale utile per confezionare lo stupefacente nonché la somma di quasi 5 mila euro, ritenuta provento della pregressa attività di spaccio.

Gli arrestati sono stati tutti accompagnati in caserma e trattenuti in attesa di essere giudicati con il rito direttissimo, presso le aule del Tribunale di Roma.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidenti stradali, choc e dolore per la morte della piccola Asia

  • Le scarpe della Lidl vanno a ruba anche a Frosinone: sold out in pochi minuti

  • Coronavirus, il Lazio resta zona 'gialla' ma Zingaretti emette nuova ordinanza

  • Paliano, è morto l’imprenditore Umberto Schina

  • Omicidio Gabriel, ergastolo al papà Nicola Feroleto

  • Coronavirus, oggi si deciderà se la Ciociaria e il resto del Lazio entreranno in zona arancione o meno

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento