menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Borseggio

Borseggio

Roma,  arrestate  11 persone per borserggio nella capitale

Nel corso dei quotidiani servizi antiborseggio, i Carabinieri della Capitale hanno arrestato 11 persone per furto, nelle ultime 48 ore.

Nel corso dei quotidiani servizi antiborseggio, i Carabinieri della Capitale hanno arrestato 11 persone per furto, nelle ultime 48 ore.Gli arrestati sono tutti cittadini stranieri, 8 di loro sono di etnia rom e sinti, di età compresa tra i 19 e 52 anni, altri due sono algerini di 40 e 45 anni ed uno cittadino cileno di 21 anni, tutti già noti alle forze dell'ordine per reati contro il patrimonio.

In particolare sono finiti in manette: tre cittadini romeni, di 35, 20 e 19 anni, senza fissa dimora, arrestati dai Carabinieri della Stazione Roma Quirinale, sorpresi all'interno della fermata metro, "Flaminio", dopo aver tentato di sfilare il portafogli ad una turista italiana; poco dopo è stata la volta di altri tre cittadini romeni, di 28 e 34 anni, arrestati dai Carabinieri della Stazione Roma via Veneto che li hanno sorpresi dopo aver sfilato uno telefono cellulare ad un turista egiziano, all'interno della metro "Termini"; i Carabinieri della Stazione Roma Quirinale hanno invece arrestato un cittadino algerino di 40 anni che a bordo del bus della linea 85 aveva appena asportato con destrezza una fotocamera ad un turista tedesco. A bordo di un altro autobus, questa volta della linea "H", altezza della fermata dell'Ara Coeli, i Carabinieri della Compagnia San Pietro hanno fermato due cittadini romeni di 52 e 47 anni, subito dopo aver rubato il portafogli ad una 46enne di Roma. Gli ultimi tre arresti sono di un cittadino algerino 45enne, alla fermata autobus altezza Santo Spirito, per avere asportato il portafogli ad un turista norvegese; un cittadino cileno 21enne, all'interno della fermata della metro Termini, per avere sottratto il cellulare ad un passeggero; un cittadino romeno 45enne, all'interno della fermata Flaminio, per avere sottratto il portafogli ad un turista italiano. In tutti i casi la refurtiva è stata interamente recuperata e riconsegnata ai legittimi proprietari. Gli arrestati sono stati trattenuti in attesa di essere sottoposti al rito direttissimo.

PRIMAVALLE - CARABINIERI ARRESTANO PUSHER CHE VENDEVA DROGA A MINORENNI. I CLIENTI, GIOVANI DA TUTTA ROMA ARRIVAVANO CON LE LORO MINICAR A CASA DELLO SPACCIATORE.

I Carabinieri della Stazione di Roma Montespaccato hanno arrestato un romano di 27 anni che aveva trasformato la sua abitazione in via Pietro Gasparri, a Primavalle, in una rivendita di droga.

MONTESPACCATO - La droga sequestrata dai Carabinieri

Nel corso della breve indagine che ha portato all'arresto del ragazzo, improvvisatosi pusher ma che non aveva precedenti per droga, i Carabinieri hanno avuto modo di monitorare il via vai di acquirenti, soprattutto studenti minorenni che da tutta Roma, dopo la scuola, a bordo di scooter o minicar parcheggiavano in strada e raggiungevano l'abitazione, luogo sicuro e lontano da occhi indiscreti, dove acquistavano lo stupefacente.

E' stato proprio l'andirivieni di così tanti giovani ad insospettire i Carabinieri di zona che ci hanno voluto vedere chiaro e si sono intrufolati in casa del pusher seguendo due acquirenti di 16 anni cogliendo la flagranza dello scambio droga-soldi.

Disposti ordinatamente in un bauletto metallico, i Carabinieri di Montespaccato hanno rinvenuto 56 pezzetti di hashish, già confezionati in bustine di cellophane e pronti per la vendita, per un totale di 330 g; 3,8 g di cocaina e 3 g di marijuana. Nelle mani del pusher il denaro appena ricevuto dai due ragazzini che a loro volta avevano la dose acquistata da lui.

I due acquirenti sono stati segnalati al Prefetto quali assuntori mentre il 27 enne arrestato è stato trattenuto in caserma in attesa del giudizio direttissimo.

CIRCO MASSIMO - CARABINIERI ARRESTANO DUE LADRI CHE RUBAVANO NELLE AUTO IN SOSTA.

I Carabinieri del Comando Roma Piazza Venezia hanno arrestato due ladri, di 24 e 39 anni, entrambi di origini bosniache e provenienti dal campo nomadi di via Pontina, perché ritenuti autori di numerosi furti all'interno di auto in sosta al Circo Massimo.

Da qualche giorno, diversi cittadini avevano segnalato ai Carabinieri il furto di oggetti vari all'interno delle auto che lasciavano parcheggiate nei pressi del Circo Massimo. Per tale motivo i militari avevano disposto dei servizi mirati per cercare di scoprirne gli autori.

E così, ieri sera, una volta individuati in zona, i Carabinieri di pattuglia del Comando Piazza Venezia, hanno seguito i movimenti di due sospettati e li hanno colti in flagranza.

I due avevano appena rubato, dopo avere infranto i finestrini, da una Audi A3 e una Toyota Yaris parcheggiate in Clivo dei Publicii.

Nell'auto che utilizzavano per spostarsi, i Carabinieri hanno rinvenuto numerosi arnesi utilizzati per scassinare le auto e gli oggetti che avevano appena rubato.

Entrambi condotti in caserma, in attesa del rito direttissimo, dovranno rispondere di furto aggravato

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento