menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Roma, blitz antidroga 7 pusher in manette

I Carabinieri del Comando Provinciale di Roma proseguono, senza interruzione, l’attività antidroga nei quartieri frequentati dai giovani. L’attività svolta nele ultime 24 ore ha portato all’arresto di sette persone per detenzione e spaccio di...

I Carabinieri del Comando Provinciale di Roma proseguono, senza interruzione, l'attività antidroga nei quartieri frequentati dai giovani. L'attività svolta nele ultime 24 ore ha portato all'arresto di sette persone per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti.

A finire in manette sono stati quattro cittadini stranieri, un 20enne albanese, un 22enne della Libia, un 27enne del Gambia, un 39enne del Senegal, e tre cittadini italiani, due romani di 19 e 20 anni e un 22enne di Chivasso.

Le perquisizioni domiciliari seguite agli arresti hanno portato i Carabinieri a recuperare 120g. di sostanze stupefacenti tra eroina, cocaina, marijuana e hashish già suddivisi in dosi e pronti per la vendita.

Oltre alla droga i militari hanno rinvenuto anche 1.500 euro in contanti, provento delle attività illecite e materiale per il confezionamento.

In particolare, i Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma Trionfale hanno arrestato un 20enne di Roma poiché a seguito di perquisizione personale e domiciliare eseguita a suo carico, è stato trovato in possesso di 25 g. di cocaina, 66g. di pasta di hashish, 9 g. di marijuana, materiale per il confezionamento della droga e 1370 euro, provento dello spaccio. Tutta la droga, già divisa in dosi, e il materiale sono stati sequestrati dai Carabinieri che hanno sottoposto il giovane agli arresti domiciliari in attesa del processo.

Tutti i pusher dopo l'arresto sono stati trattenuti a disposizione dell'Autorità Giudiziaria in attesa del rito direttissimo, dove dovranno rispondere del reato di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti. AURELIO - DUE PIROMANI ARRESTATI DAI CARABINIERI. AVEVANO DATO ALLE FIAMME DUE CASSONETTI DELLA SPAZZATURA.

Due romani di 41 e 51 anni, già conosciuti alle forze dell'ordine, sono stati arrestati dai Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma San Pietro con l'accusa di incendio doloso in concorso.

I militari li hanno sorpresi subito dopo aver dato alle fiamme, senza alcun motivo, due cassonetti dell'AMA posizionati lungo via dei Gozzadini.

Le fiamme sono state spente e i due piromani sono stati portati in caserma, ove attenderanno di essere messi a disposizione dell'Autorità Giudiziaria per la celebrazione del rito direttissimo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento