Cronaca

Roma, contro la movida telecamere al Pigneto e San Lorenzo

Telecamere a San Lorenzo e al Pigneto contro movida e spaccio. La nuova misura è stata annunciata dal sindaco Ignazio Marino al termine dell'incontro in Prefettura con il Comitato per l'ordine e la sicurezza. L'idea è quella di seguire il...

Telecamere a San Lorenzo e al Pigneto contro movida e spaccio. La nuova misura è stata annunciata dal sindaco Ignazio Marino al termine dell'incontro in Prefettura con il Comitato per l'ordine e la sicurezza.

L'idea è quella di seguire il modello londinese come spiega il sindaco Marino: "Il Comune fa e continuerà' a fare la sua parte in due modi: vigilerà' affinché' ci sia un'azione per la quale ringraziare le donne e gli uomini delle forze dell'ordine, e sul modello di Londra, evidentemente in proporzione perché' non abbiamo lo stesso livello di risorse, nelle prossime settimane inizieremo a installare telecamere al Pigneto e a San Lorenzo a spese del Comune. E' un progetto che vogliamo portare a compimento nei prossimi trenta giorni. Non abbasseremo la nostra vigilanza - ha detto il primo cittadino - e il nostro livello di guardia: in questo momento il Comune vuole tolleranza zero rispetto allo spaccio che infesta i quartieri".

Un piano che prevede una task force per l'individuazione delle strade a rischio: "Abbiamo deciso che i tecnici della polizia locale e del Comune si riuniranno con i tecnici delle varie forze dell'ordine e della Prefettura per individuare esattamente quali siano le strade, le vie e le piazze principali in cui installare le telecamere. - rivela il primo cittadino - In questo modo vogliamo aiutare le forze dell'ordine nel loro lavoro anche attraverso la dissuasione che la ripresa delle immagini determinerà' su chi spaccia e su chi acquista".

"Insomma, non vogliamo assolutamente mollare la presa su un problema per noi vitale - continua il Marino - perché' la sicurezza dei cittadini, la possibilità' di potersi muoversi liberamente e poter vedere il proprio quartiere libero dalla criminalità', penso siano determinanti. Non ne posso più' di vedere immagini che mi arrivano quotidianamente di siringhe piantate nei vasi vicino agli alberi e scene di spaccio perché' questo non e' accettabile in nessuna città' e minimamente può' esserlo nella nostra. Dopo l'allarme che ho lanciato con molta severità' nelle ultime settimane - ha continuato in merito al tema della sicurezza in particolare nei quartieri Pigneto e San Lorenzo - un allarme che registra la disperazione di molti cittadini, appare esserci un'azione più determinata e ho avuto assicurazioni che continueranno ed esserci anche nelle prossime settimane azioni molto severe delle forze dell'ordine nei confronti della malavita e degli spacciatori che infestano come una malattia questi quartieri belli e importanti della nostra città'". L'articolo di Diana Romersi Seguirmi su Twitter: @DianaRomersi
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Roma, contro la movida telecamere al Pigneto e San Lorenzo

FrosinoneToday è in caricamento