Roma, donna trovata morta in casa con un cuscino sul volto

La vittima è stata ritrovata in terra semisvestita. A dare l’allarme il figlio, che ha raccontato di essere stato svegliato da un forte rumore che proveniva dalla camera della madre. Il giovane è sotto interrogatorio da parte degli inquirenti  ...

La vittima è stata ritrovata in terra semisvestita. A dare l’allarme il figlio, che ha raccontato di essere stato svegliato da un forte rumore che proveniva dalla camera della madre. Il giovane è sotto interrogatorio da parte degli inquirenti

Una donna di 63 anni, Paola Borghi, è stata trovata morta in casa, semisvestita, con un cuscino in faccia e una molletta sul naso. A dare l’allarme è stato il figlio, che ha richiesto l’intervento del 118 al 58 di via Enea, in zona Appio Latino-Alberone.

Giunti sul posto, i sanitari non hanno potuto fare altro che constatare il decesso della donna e hanno quindi allertato la polizia. Gli investigatori hanno raccolto subito la testimonianza del figlio, un romano di 24 anni, che ha raccontato di aver sentito un forte rumore provenire dalla camera da letto della madre mentre lui stava dormendo in un’altra stanza. Il 24enne avrebbe detto inoltre che la madre qualche giorno fa aveva perso le chiavi di casa. Dai primi accertamenti sembra però che la porta dell'appartamento fosse regolarmente chiusa. Il suo racconto non sembra convincere gli inquirenti, che stanno interrogando il giovane in commissariato. Su di lui ci sono "forti sospetti".

Sul posto, oltre la polizia scientifica, gli agenti della Squadra Mobile e quelli del commissariato Appio. L’ipotesi dell’omicidio resta la più plausibile, anche se gil investigatori non escludono nessuna pista.

Ultime novità.

Il ragazzo B.L. inizialmente aveva dichiarato che ignoti erano entrati in casa mentre lui dormiva, sottraendo del denaro contante, che la madre aveva prelevato il giorno precedente, aggiungendo che quest’ultima aveva perso le chiavi di casa qualche giorno prima; lo stesso si era svegliato dicendo di aver trovato poi la madre morta.

Dopo i primi accertamenti degli investigatori del Commissariato Appio e della Squadra Mobile, coordinati dalla locale Procura, il figlio della vittima ha confessato di essere l’autore del delitto. Durante l’interrogatorio, reso davanti al Pubblico Ministero titolare delle indagini, ha dichiarato di aver pensato più volte negli ultimi anni di uccidere la madre, nei confronti della quale nutriva un profondissimo astio in quanto, a suo dire, la donna non voleva confessargli neanche l’identità del padre.

Gli investigatori hanno proceduto all’arresto in flagranza di reato del giovane.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cassino, stroncato da un malore a 48 anni, era in quarantena. Resa nota l'identità della vittima

  • Torna la Coop a Frosinone: giovedì 29 ottobre l'inaugurazione

  • Coronavirus, muore il costruttore Gabriele Cellupica: Sora sotto choc

  • Cassino, positivo al Covid ma lo scoprono dopo morto. Portato via con il montacarichi

  • Coronavirus, muore Pino Scaccia. L'addio di Vacana: ‘In Ciociaria lo avevamo premiato un mese fa’

  • Picinisco, accoltellato un operaio mentre lavorava nel cantiere per il ripristino della frana

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento