menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Emma-Petizione-Firmiamo

Emma-Petizione-Firmiamo

Roma, gatta data in pasto ai pitbull, raccolte già 6.500 firme per chiedere giustizia

La notizia di quanto accaduto ad Emma, una gatta di 8 anni incinta, e data in pasto a quattro pitbull dai vicini di casa, è diventata l'emblema dell'ennesima violenza sugli animali. Per chiedere giustizia è subito scattata la mobilitazione sul web...

La notizia di quanto accaduto ad Emma, una gatta di 8 anni incinta, e data in pasto a quattro pitbull dai vicini di casa, è diventata l'emblema dell'ennesima violenza sugli animali. Per chiedere giustizia è subito scattata la mobilitazione sul web, che ha già raccolto migliaia di consensi.

Il fatto è accaduto la sera di Pasqua a Roma, nei pressi di Giardini di Corcolle. Secondo quanto ricostruito, la gatta, cieca, zoppa e incinta, sarebbe stata data ai cani intenzionalmente e per sfregio verso la proprietaria che, come si legge in un comunicato stampa del portale di petizioni Firmiamo.it, ha raccontato: "Sentivo tirare di tutto, sentivo le loro risate mentre se la prendevano con una gatta zoppa, cieca e incinta. Ho chiamato la polizia, mi sono affacciata e ho urlato di smetterla subito. A quel punto un uomo è uscito tenendo Emma per la coda. 'Questo è il tuo?', mi ha chiesto. Prima ha lanciato Emma ai cani e poi me l'ha gettata in giardino".

Quando sul posto sono arrivate le forze dell'ordine, i quattro romeni avrebbero anche insultato e ricoperto di sputi la donna e offeso insistentemente la madre di lei intervenuta per calmare gli animi.

Per chiedere giustizia e provvedimenti verso i colpevoli, su Firmiamo.it è stata aperta una petizione, visibile a questo link https://goo.gl/0voe3K , che a 12 ore dalla pubblicazione ha già raccolto oltre 6.500 firme.

La raccolta firme aperta su Firmiamo.it chiede giustizia per Emma, provvedimenti contro i quattro romeni e una sensibilizzazione verso le violenze sugli animali affinché azioni come queste non restino impunite.

Per aderire, basta andare sul sito all'indirizzo https://goo.gl/0voe3K e cliccare su "firma".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento