Cronaca

 Roma, giro di vite 9 borseggiatori arrestati

Continua incessante l’attività di controllo dei Carabinieri nei punti nevralgici della Capitale, le vie dello shopping, a bordo dei mezzi pubblici e presso i luoghi monumentali, per prevenire e reprimere reati ai danni dei turisti che affollano la...

Continua incessante l'attività di controllo dei Carabinieri nei punti nevralgici della Capitale, le vie dello shopping, a bordo dei mezzi pubblici e presso i luoghi monumentali, per prevenire e reprimere reati ai danni dei turisti che affollano la Città Eterna in questo periodo.

La stretta morsa dei Carabinieri ha portato all'arresto di 9 persone, tre nomadi dell'ex Jugoslavia, due cittadini romeni, due cittadini del Bangladesh, un moldavo, un algerino, di età compresa tra i 20 e i 52 anni, tutti già conosciuti alle forze dell'ordine.

Gli arrestati sono stati sorpresi a rubare portafogli, smartphone, denaro contante ed effetti personali che una volta recuperati sono stati riconsegnati ai proprietari.

Gli arrestati sono in attesa di processo per il reato di furto aggravato.

ROMA - COPPIA DI PUSHER "MUSICISTI" ARRESTATI DAI CARABINIERI. SEQUESTRATI SOLDI E DROGA.

Nel corso di una attività antidroga, i Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma San Pietro hanno arrestato due uomini di 54 e 38 anni, di professione musicisti, per spaccio e detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

Nello specifico, i militari, nel corso di una specifica attività antidroga, notavano un uomo consegnare una banconota al suo accompagnatore e ricevere dallo stesso un qualcosa che inseriva nella tasca destra dei pantaloni, allontanandosi subito dopo in direzioni diverse. Essendo certi di aver assistito ad uno scambio di droga-denaro, immediatamente i Carabinieri bloccavano il duo recuperando 2 gr di hashish.

Nello stesso momento veniva sottoposto a controllo l'uomo che aveva consegnato lo stupefacente e trovato in possesso della somma di ben 1200 euro custoditi nel portafogli.

Durante il controllo, il fermato, con gesto repentino, pensando di non essere osservato, prelevava dalla tasca il mazzo delle chiavi di casa e le gettava in un tombino delle fognatura poco distante da lui. I militari, tuttavia, avendolo notato uscire poco prima da un portone, decidevano di suonare alla porta di casa facendosi aprire da una persona che aveva verosimilmente scambiato i Carabinieri in borghese per conoscenti del suo amico.

A seguito di un'accurata perquisizione venivano così rinvenuti in cucina un totale di 150 g di hashish e all'interno di un armadio nella camera da letto una cassaforte, al cui interno grazie all'intervento di un fabbro, sono stati trovati 180 g di cocaina suddivisa in tre involucri e un bilancino di precisione.

Dopo l'arresto i due sono stati accompagnati in caserma in attesa del rito direttissimo.

ROMA - COPPIA DI PUSHER "MUSICISTI" ARRESTATI DAI CARABINIERI.

SEQUESTRATI SOLDI E DROGA.

Nel corso di una attività antidroga, i Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma San Pietro hanno arrestato due uomini di 54 e 38 anni, di professione musicisti, per spaccio e detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

Nello specifico, i militari, nel corso di una specifica attività antidroga, notavano un uomo consegnare una banconota al suo accompagnatore e ricevere dallo stesso un qualcosa che inseriva nella tasca destra dei pantaloni, allontanandosi subito dopo in direzioni diverse. Essendo certi di aver assistito ad uno scambio di droga-denaro, immediatamente i Carabinieri bloccavano il duo recuperando 2 gr di hashish.

Nello stesso momento veniva sottoposto a controllo l'uomo che aveva consegnato lo stupefacente e trovato in possesso della somma di ben 1200 euro custoditi nel portafogli.

Durante il controllo, il fermato, con gesto repentino, pensando di non essere osservato, prelevava dalla tasca il mazzo delle chiavi di casa e le gettava in un tombino delle fognatura poco distante da lui. I militari, tuttavia, avendolo notato uscire poco prima da un portone, decidevano di suonare alla porta di casa facendosi aprire da una persona che aveva verosimilmente scambiato i Carabinieri in borghese per conoscenti del suo amico.

A seguito di un'accurata perquisizione venivano così rinvenuti in cucina un totale di 150 g di hashish e all'interno di un armadio nella camera da letto una cassaforte, al cui interno grazie all'intervento di un fabbro, sono stati trovati 180 g di cocaina suddivisa in tre involucri e un bilancino di precisione.

Dopo l'arresto i due sono stati accompagnati in caserma in attesa del rito direttissimo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

 Roma, giro di vite 9 borseggiatori arrestati

FrosinoneToday è in caricamento