Roma, Il canile della Muratella rischia lo sfascio completo. Disastrosa e fallimentare la gestione.

Nessuna tutela per gli animali e per i dipendenti che lavorano gratis per assistere e rifocillare i cani e salvare il centro dagli attacchi delle istituzioni e dei privati. La denuncia del Dott. Giancarlo Morbiducci e del comitato di difesa e...

La muratella

Nessuna tutela per gli animali e per i dipendenti che lavorano gratis per assistere e rifocillare i cani e salvare il centro dagli attacchi delle istituzioni e dei privati. La denuncia del Dott. Giancarlo Morbiducci e del comitato di difesa e salvaguardia.

Novantatre dipendenti licenziati che si autogestiscono e si autofinanziano sono l’unica forza del canile municipale La Muratella. Il candidato consigliere Giancarlo Morbiducci di Forza Italia chiede giustizia e tutela per gli operatori e i nostri amici a quattro zampe.

La Muratella, è una struttura che ospita circa 600 cani e dal primo maggio come ci riferisce, Cinzia Rech una delle 20 volontarie:" Io auspico che i cani in primis vengano rispettati come noi che lavoriamo qui dentro senza nulla a pretendere. Io stessa svolgo la mia attività nella più totale precarietà, senza soldi e senza appoggi da parte del Comune di Roma. Anzi ci remano contro. Hanno licenziato - continua la volontaria - 93 persone e operatori specializzarti. Ringrazio il candidato consigliere di F.I. per aver posto i riflettori su un tema scottante anche a un passo dall'estate, periodo di maggior abbandono dei cani. E' una situazione che ha del fantascientifico quello della Muratella e il Comune dovrebbe ragionare e non voler avere solo ragione! Io abito in un mini appartamento di 20 mq e una signora mi ha portato un cane che devo tenere con me in attesa di adozione, insieme ad altri 6 gatti".

Il comune di Roma chiude i rubinetti alla Muratella licenzia in tronco o quasi senza pagare il pregresso di quattro mesi (Gennaio-Aprile) ai dipendenti e non passa più il mangiare per i poveri cagnolini destinati, almeno sembrerebbe ad un tragico destino. Abbandonati dai padroni, dal comune, ma che giustizia è, proprio vero il detto, una vita da cane? Per adesso i 93 dipendenti sono animati, e pieni di rabbia per la situazione in cui versa la Muratella. Il vitalizio non viene più passato ai 600 cani e gli operatori di tasca loro pagano vitto e alloggio agli amici pelosi. La speranza è anche quella che i 150 cani in esubero su 600 ospitati (visto che la Muratella può accoglierne fino a 450) non vengano deportati e smistati in canili privati che non hanno neppure personale formato e preparato, tutto questo andrebbe a discapito nei nostri fido. L'impegno di Giancarlo Morbiducci quale sarà? Assicurarsi che la situazioni non prenda pieghe peggiori con la tutela di animali e dipendenti. 'Nel mio programma - riferisce Morbiducci - ho incentrato in alcuni punti cardine piccoli modi ma strategici per evitare l'abbandono attraverso 'Amici in rete, l'istituzione di un'applicazione per la segnalazione abbandono, richiesta di adozione, collegata a tutti i canili municipali ed attività commerciali del settore. E un weekend con un amico passando il fine settimana con un cucciolo, per un programma di affidamento graduale rivolto alle famiglie, anziani scuole e associazioni''.

Istanze animalista della periferia romana che vede perdere una struttura importante nella salvaguardia di migliaia di cuccioli ed animali abbandonati.

I novantatre dipendenti licenziati non ce la fanno più a sopportare il peso gravoso, senza alcuna remunerazione e rimborso, a continuare ad offrire assistenza, manutenzione, cibo e pulizia.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Lorena Fantauzzi

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cassino, stroncato da un malore a 48 anni, era in quarantena. Resa nota l'identità della vittima

  • Torna la Coop a Frosinone: giovedì 29 ottobre l'inaugurazione

  • Coronavirus, muore il costruttore Gabriele Cellupica: Sora sotto choc

  • Cassino, positivo al Covid ma lo scoprono dopo morto. Portato via con il montacarichi

  • Coronavirus, muore Pino Scaccia. L'addio di Vacana: ‘In Ciociaria lo avevamo premiato un mese fa’

  • Picinisco, accoltellato un operaio mentre lavorava nel cantiere per il ripristino della frana

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento