menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Auto Marino

Auto Marino

Roma, Marino parcheggia gratis al Senato mentre i cittadini pagano salatamente

“Il rispetto delle regole vale per tutti tranne che per il Sindaco di Roma. Infatti mentre i cittadini sono costretti a fare i conti con l’aumento esorbitante delle tariffe delle strisce blu, Marino parcheggia h24, comodamente e gratuitamente, la...

"Il rispetto delle regole vale per tutti tranne che per il Sindaco di Roma. Infatti mentre i cittadini sono costretti a fare i conti con l'aumento esorbitante delle tariffe delle strisce blu, Marino parcheggia h24, comodamente e gratuitamente, la sua vettura

Auto Marino 2personale al parcheggio del Senato. Marino quindi è sì primo cittadino ma in quanto unico a godere di privilegi sconosciuti a tutti gli altri abitanti della Capitale", hanno dichiarato Roberta Angelilli coordinatrice regionale NCD per il Lazio e il deputato Vincenzo Piso promotori insieme ai giovani NCD di un'iniziativa svoltasi questa mattina a piazza San Luigi dei Francesi davanti il parcheggio del Senato.

"Questa scandalosa vicenda ha avuto gli onori delle cronache più di un anno fa, ma alla luce dei nuovi provvedimenti varati dall'amministrazione capitolina questa situazione è diventata sinceramente paradossale: da oggi partirà una petizione contro l'aumento delle strisce blu e il ripristino delle tariffe agevolate, hanno dichiarato i giovani Ncd e i consiglieri municipali Chinni, De Napoli, Erbaggi, Bonelli e Consorti.

"Marino vergogna: tu parcheggi gratis e i romani pagano", "Cittadino: 240 euro al mese di parcheggio mentre Marino parcheggia gratis al Senato", "Sì al ripristino degli abbonamenti per le strisce blu!", alcuni dei cartelli rossi alzati, per richiamare così come avviene in molti sport il simbolo dell'espulsione.

"Ancora una volta da parte del Sindaco un "fallo" ai danni dei romani, la sua partita è finita, per lui c'è solo il cartellino rosso - hanno spiegato gli organizzatori - diamo a Marino una settimana di tempo per togliere la macchina".

"Come si può pensare di disincentivare l'utilizzo del mezzo privato varando misure irrazionali e vessatorie che si accaniscono solo sulle tasche dei cittadini ( aumento del 50% delle tariffe sulle strisce blu, cancellazione delle tariffe agevolate) a fronte di una rete di trasporti inefficiente e a cui si aggiunge il taglio delle linee degli autobus", hanno concluso Angelilli e Piso.

All'iniziativa hanno preso parte anche Ugo Cassone (ex consigliere Roma Capitale) e gli esponenti NCD Paolo, Moscatelli e Castiglioni.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento