Roma, minaccia il custode di un terreno per occuparlo abusivamente: bloccato e arrestato

Un 46enne di origini indiane è stato arrestato dai Carabinieri della Stazione di Roma San Sebastiano per avere minacciato con un coltello il custode di un terreno privato adiacente al parco della Caffarella.

Un 46enne di origini indiane è stato arrestato dai Carabinieri della Stazione di Roma San Sebastiano per avere minacciato con un coltello il custode di un terreno privato adiacente al parco della Caffarella.

Ad allertare i Carabinieri è stata la stessa vittima che ha chiamato il 112, poiché minacciata dallo straniero che armato di un coltello da cucina con una lama lunga 30 cm, in evidente stato di alterazione psicofisica, pretendeva di accedere al terreno per costruirsi un ricovero di fortuna.

Il malvivente alla vista dei Carabinieri si è subito allontanato ma i miliari sono riusciti subito a rintraccialo e bloccarlo, rinvenendo e sequestrando anche il coltello.

Per l’uomo sono scattate le manette per violenza privata e porto abusivo di armi, dopo l’arresto è stato accompagnato in caserma, in attesa dell’udienza di convalida.

PINETA SACCHETTI – LADRO MALDESTRO PERDE IL TELEFONO DURANTE LO SCIPPO E I CARABINIERI LO RAGGOIUNGONO A CASA.

ROMA – Un maldestro ladro di 52 anni è stato arrestato dai Carabinieri della Stazione Roma Montespaccato dopo aver smarrito il telefonino durante uno scippo ai danni di una donna in piazza Clemente XI. Sembrava fatta. Un furto da manuale: lo scippo degli orecchini ad una donna di 66 anni e la fuga per le vie limitrofe. Ma qualcosa è andato storto. Il sebbene esperto scippatore non si è accorto di aver perso il telefono durante la partenza precipitosa per darsela a gambe. Grande stupore per lui quando, dopo pochi minuti, si è visto presentare i Carabinieri a casa che lo hanno arrestato. I militari hanno anche recuperato gli orecchini appena rubati e li hanno restituiti alla vittima.

VILLA BONELLI - SPACCIAVANO IN UN garage, CARABINIERI ARRESTATNO due PUSHER.

Un fitto via vai di giovani assuntori di stupefacenti da un garage di Villa Bonelli, ha insospettito i Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Eur che, dopo un breve servizio di osservazione hanno scoperto che all’interno si spacciava. In manette sono finiti due romani di 60 e 44 anni, già conosciuti alle forze dell’ordine che in un box si erano organizzati per la vendita di dosi di cocaina. I Carabinieri ne hanno sequestrata circa 15 grammi, divisa in varie dosi e sostanza da taglio, oltre alla somma di circa 250 euro in contanti, ritenuta il provento dell’illecita attività. Tra gli altri oggetti rinvenuti e sequestrati non potevano mancare un bilancino di precisione, nastro adesivo, forbici e cellophane per il confezionamento della droga.Per i due spacciatori sono scattate le manette e, come disposto dall'autorità giudiziaria, sono stati sottoposi agli arresti domiciliari, in attesa dell’udienza di convalida.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Morte Ennio Marrocco, arrestato per omicidio stradale il conducente della BMW

  • Incidenti stradali, choc e dolore per la morte della piccola Asia

  • Scontro frontale in via Appia, giovane padre muore sul colpo

  • Gravissimo incidente in A1, tir fuori controllo investe operaio e si sfiora la strage

  • Giovane carabiniere colleferrino trovato morto in caserma nel nord Italia

  • Anagni, dopo l'assurda morte della piccola Asia ora si prega per la sorellina

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento