Roma, “#openday a rebibbia. presentazione delle attivita’ e dell’offerta formativa di Roma Tre per gli studenti liberi e reclusi”

Roma, giovedi’ 18 maggio 2017 ore 15,30 – ingresso al pubblico ore 14,30 Teatro della Casa Circondariale di Rebibbia – Nuovo Complesso

Roma, giovedi’ 18 maggio 2017 ore 15,30 – ingresso al pubblico ore 14,30 Teatro della Casa Circondariale di Rebibbia – Nuovo Complesso

Giovedì 18 maggio il Garante delle persone sottoposte a misure restrittive della libertà personale della Regione Lazio, Stefano Anastasia, parteciperà all’evento “#Openday a Rebibbia. Presentazione delle attività e dell’offerta formativa per gli studenti liberi e reclusi”.

Nel corso dell’iniziativa, ospitata dal teatro della Casa Circondariale di Rebibbia – Nuovo complesso, sono previsti gli interventi della Direttrice della Casa Circondariale di Rebibbia – Nuovo complesso Rosella Santoro, del Sottosegretario di Stato del ministero della Giustizia Cosimo Maria Ferri, del Capo dipartimento dell’Amministrazione penitenziaria Santi Consolo, del Garante nazionale dei diritti dei detenuti o delle persone private della libertà Mauro Palma, del Provveditore regionale dell’Amministrazione penitenziaria di Lazio, Abruzzo e Molise Cinzia Calandrino e del Rettore di Roma Tre Mario Panizza.

Con l’ateneo romano l’Ufficio del Garante ha in atto, sin dal 2012, un protocollo d’intesa finalizzato ad agevolare il compimento degli studi universitari dei detenuti ristretti negli istituti penitenziari del Lazio. L’accordo prevede una serie di azioni a sostegno degli studenti, tra le quali l’utilizzazione dello strumento dell’insegnamento a distanza ove consentito dalle misure detentive, l’organizzazione di attività di tutoraggio e la predisposizione di spazi adeguati per la didattica. E’ inoltre attiva una collaborazione con Laziodisu – Ente pubblico dipendente per il diritto agli studi universitari, recentemente rinnovata, finalizzata a promuovere il percorso di recupero e reinserimento sociale delle persone sottoposte a misure restrittive della libertà personale, attraverso l’accesso alla conoscenza e allo studio universitario. La convenzione prevede, tra l’altro, un contributo di 20 mila euro per sostenere la fornitura di libri di testo e materiale didattico per l’anno accademico 2016-2017. Attualmente sono 34 i detenuti iscritti ai corsi attivati da Roma Tre, di essi quattro sono ospiti della Casa di Reclusione di Rebibbia, sette della Casa Circondariale di Rebibbia – Nuovo complesso, quattro nella sezione femminile di Rebibbia, otto nella Casa Circondariale di Viterbo, sette nella Casa Circondariale di Rieti – Nuovo complesso, tre nella Casa Circondariale di Velletri e uno è in regime di semilibertà presso la III Casa di Rebibbia. Per maggiori informazioni contattare l’ufficio del Garante delle persone sottoposte a misure restrittive della libertà personale della Regione Lazio

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Morte Ennio Marrocco, arrestato per omicidio stradale il conducente della BMW

  • Incidenti stradali, choc e dolore per la morte della piccola Asia

  • Scontro frontale in via Appia, giovane padre muore sul colpo

  • Gravissimo incidente in A1, tir fuori controllo investe operaio e si sfiora la strage

  • Giovane carabiniere colleferrino trovato morto in caserma nel nord Italia

  • Anagni, dopo l'assurda morte della piccola Asia ora si prega per la sorellina

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento