Roma, saluto di commiato del generale Agovino in visita al comando provinciale

Dal 10 maggio assumerà la guida del comando carabinieri Ministero Affari Esteri

Dal 10 maggio assumerà la guida del comando carabinieri Ministero Affari Esteri

Questo pomeriggio, il generale di Divisione Angelo Agovino, comandante della Legione Carabinieri Lazio, si è recato in visita presso il Comando Provinciale dei Carabinieri di Roma, per un saluto di commiato. Il Generale Agovino dal 10 maggio, infatti, assumerà la guida del Comando Carabinieri Ministero Affari Esteri. Presso la caserma di piazza San Lorenzo in Lucina, è stato ricevuto dal Comandante Provinciale, Generale di Brigata Antonio de Vita e da una rappresentanza di ufficiali, marescialli, brigadieri, appuntati e carabinieri.

Il Generale Agovino, nel suo sentito saluto di commiato ha voluto elogiare tutti i reparti del Comando Provinciale di Roma che, negli ultimi due anni e mezzo, durante la sua guida al Comando della Legione Carabinieri Lazio, con grande senso di abnegazione hanno raggiunto risultati di altissimo livello nel contrasto alla criminalità, sottolineando gli sforzi effettuati per garantire sicurezza ai cittadini di Roma e Provincia attraverso una capillare attività di controllo del territorio.

DERUBAVA L’ANZIANA CHE LE ERA STATA AFFIDATA: BADANTE “INFEDELE” ARRESTATA DAI CARABINIERI

Ostia Antica: I Carabinieri della Stazione di Roma Ostia Antica e della Stazione di Roma Acilia, hanno arrestato una donna romana, di 47 anni, per furto aggravato ai danni dell’anziana alla quale faceva da badante.

Già da qualche tempo, l’ottuagenaria, classe 1933, aveva iniziato a notare che qualche gioiello in oro, ricordi di una vita, era sparito e il fenomeno aveva continuato a persistere nei giorni successivi.

I parenti della donna, resi edotti di quanto stava accadendo hanno presentato denuncia presso i Carabinieri, i quali, eseguiti i primi accertamenti hanno subito identificato la badante quale probabile colpevole di tali ammanchi.

Pertanto nel pomeriggio di ieri hanno deciso di attendere che la malvivente finisse il suo turno di lavoro presso l’abitazione della vittima: quindi, l’hanno fermata mentre ne usciva e l’hanno trovata in possesso di ben 5 gioielli in oro e 200 euro in contanti, appena asportati dalla casa dove svolgeva il proprio lavoro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La refurtiva è stata restituita alla vittima, mentre la donna è stata posta agli arresti domiciliari. In data odierna la donna è stata accompagnata presso le aule del Tribunale di Roma dove né è stato convalidato l’arresto, rimettendola in libertà in attesa di giudizio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cassino, stroncato da un malore a 48 anni, era in quarantena. Resa nota l'identità della vittima

  • Torna la Coop a Frosinone: giovedì 29 ottobre l'inaugurazione

  • Coronavirus, muore il costruttore Gabriele Cellupica: Sora sotto choc

  • Cassino, positivo al Covid ma lo scoprono dopo morto. Portato via con il montacarichi

  • Coronavirus, muore Pino Scaccia. L'addio di Vacana: ‘In Ciociaria lo avevamo premiato un mese fa’

  • Picinisco, accoltellato un operaio mentre lavorava nel cantiere per il ripristino della frana

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento