menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Rissa-2

Rissa-2

Roma, serata in discoteca finisce in rissa, coinvolte anche delle ragazze

Avevano deciso di passare la serata in una discoteca in zona Ostiense, ma per i componenti di due comitive, la serata è degenerata in una rissa con conseguenze anche pesanti e alcuni di loro sono finiti in ospedale.

Avevano deciso di passare la serata in una discoteca in zona Ostiense, ma per i componenti di due comitive, la serata è degenerata in una rissa con conseguenze anche pesanti e alcuni di loro sono finiti in ospedale.

I motivi all'origine della lite sono ancora tutti da chiarire, forse qualche sguardo di troppo ad una delle ragazze, forse il troppo alcool, fatto sta che tra due comitive di giovani, una di Ostia, l'altra formata da sudamericani, gli animi si sono scaldati sin troppo. Così nei guai sono finiti non solo ragazzi, ma anche alcune ragazze, coinvolte nella rissa.

A segnalare al 113 quanto stava accadendo è stato uno degli addetti alla sicurezza del locale, che ha cercato in tutti i modi di separare i contendenti per evitare conseguenze peggiori.

In pochi minuti sono giunte sul posto due pattuglie della Polizia di Stato, dei Commissariati Colombo e San Paolo, che sono riusciti con non poca difficoltà ad arginare i contendenti, che cercavano di scagliarsi gli uni contro gli altri nonostante alcuni di loro fossero feriti.

Dopo poco, comunque, gli agenti li hanno definitivamente bloccati ed hanno permesso al personale sanitario di intervenire.

In ospedale, con una vistosa ferita all'addome, è stato soccorso un giovane sudamericano, ricoverato in codice rosso e sottoposto ad intervento chirurgico d'urgenza. Anche un 24enne italiano è dovuto ricorrere alle cure dei sanitari, che hanno provveduto a suturargli una ferita alla testa, conseguenza di un colpo inferto con una bottiglia. Al termine degli accertamenti, comunque, per tutte e cinque le persone fermate è scattato l'arresto.

A finire in manette L.V., romano di 24 anni, S.E. ed S.M., entrambe romane di 28 anni, T.R.M., 19enne originaria dell'Ecuador ed un altro giovane per il quale sono ancora in corso le procedure di identificazione essendo privo di documenti d'identità.

Tutti e cinque dovranno rispondere di rissa aggravata e lesioni gravi.
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Lazio rischia di tornare in zona arancione dal 17 maggio. Ecco perché

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Mostre

    Veroli, Daimon - mostra d'arte

  • Eventi

    Frosinone, “CicchiAMO”

  • Eventi

    Alla scoperta di Ferentino sconosciuta

  • Eventi

    Ciaspolata su Colle Le Lisce e Monte Cotento

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento