Roma, stazione Tiburtina denunciato parcheggiatore abusivo per tentata estorsione

Aveva chiesto insistentemente un’”offerta” per il servizio reso ad una donna di 39 anni da lui assistita mentre stava parcheggiando l’auto in un posteggio di largo Guido Mazzoni.

Aveva chiesto insistentemente un’”offerta” per il servizio reso ad una donna di 39 anni da lui assistita mentre stava parcheggiando l’auto in un posteggio di largo Guido Mazzoni.

Ottenuto dall’automobilista un netto rifiuto, il parcheggiatore abusivo, un cittadino romeno di 41 anni nella Capitale senza fissa dimora e con precedenti, ha deciso di affrontare il discorso con “le cattive”, iniziando a minacciare la donna di danneggiarle l’auto qualora non gli avesse corrisposto qualche euro.

La 39enne, fermamente intenzionata a non cedere a quel ricatto, ha fatto per allontanarsi e a quel punto il parcheggiatore ha iniziato a colpire violentemente l’auto danneggiando uno sportello.

La scena è stata notata dai Carabinieri della Stazione Roma Nomentana, in servizio presso la Stazione FF.SS. Tiburtina nell’ambito dell’operazione “Strade Sicure” insieme ai militari dell’Esercito, che sono subito intervenuti per bloccare l’esagitato parcheggiatore romeno che è stato identificato e denunciato per tentata estorsione.

LAURENTINA – LASCIA L’AUTO CON IL MOTORE ACCESO PER ACCOMPAGNARE IL FIGLIO ALLO SCUOLABUS E UNA LADRA GLIELA PORTA VIA. IN BREVE, I CARABINIERI LA RINTRACCIANO E L’ARRESTANO.

Aveva lasciato la sua auto in sosta con il motore acceso il tempo di fare scendere il figlio e di accompagnarlo allo scuolabus che stava arrivando; quando è tornato indietro non l’ha più trovata. E’ successo questa mattina, in via Beata Vergine del Carmelo. L’immediato allarme ha consentito ai Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Roma di rintracciare il mezzo poco distante in via Mario Carucci e di arrestare la persona che l’aveva rubata: una donna di 43 anni, nella Capitale senza fissa dimora e già nota alle forze dell’ordine.

L’auto recuperata è stata riconsegnata alla vittima mentre la ladra è stata accompagnata in caserma, in attesa del rito

DROGA EXPRESS – CARABINIERI ARRESTANO 36ENNE CHE CONSEGNAVA DROGA A DOMICILIO CON LA MOTO.

Un 36enne cittadino romano, senza occupazione e con precedenti, è stato arrestato dai Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Roma scoperto a consegnare droga a domicilio ai suoi clienti, a bordo della sua moto.

Ieri sera, in viale Guglielmo Marconi, i Carabinieri hanno fermato l’uomo ad un posto di controllo e quando hanno notato il suo comportamento nervoso si sono insospettiti. E’ partita così un’accurata ispezione del veicolo e sotto il sellino, i militari hanno rinvenuto numerose dosi di hashish e marijuana.

Nella successiva perquisizione a casa dell’arrestato, i Carabinieri hanno trovato altre centinaia di dosi della stessa droga, tutte sequestrate.

Il 36enne è stato portato in caserma e trattenuto in attesa del rito direttissimo.

ROMA – CARABINIERI ARRESTANO RAPINATORE NOMADE, LATITANTE DAL 2015.

Nella serata di ieri, i Carabinieri della Stazione Roma Torrino Nord hanno arrestato un nomade nato in Germania ma di origini slave di 23 anni, in Italia senza fissa dimora e con precedenti, in esecuzione di un decreto di latitanza emesso a Luglio del 2015 dal Tribunale di Roma.

Il provvedimento è scaturito in conseguenza del fatto che il giovane, posto agli arresti domiciliari con l’accusa di rapina, era evaso dal suo modulo abitativo nel mese di agosto del 2014, rendendosi da quel momento irreperibile.

Controllato d’iniziativa dai Carabinieri nei pressi dell’insediamento di via Luigi Candoni, il 23enne è stato portato in caserma e grazie ai riscontri ottenuti dalle impronte digitali, è emerso il provvedimento a suo carico ed è scattato l’arresto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Morte Ennio Marrocco, arrestato per omicidio stradale il conducente della BMW

  • Incidenti stradali, choc e dolore per la morte della piccola Asia

  • Scontro frontale in via Appia, giovane padre muore sul colpo

  • Gravissimo incidente in A1, tir fuori controllo investe operaio e si sfiora la strage

  • Giovane carabiniere colleferrino trovato morto in caserma nel nord Italia

  • Anagni, dopo l'assurda morte della piccola Asia ora si prega per la sorellina

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento