Roma, visita del Primo Ministro canadese Trudeau ad Amatrice

Un momento importante per avvicinare ancora di più il Canada e l'Italia. Voglio ringraziare in modo particolare il Primo Ministro del Canada,  Justin Trudeau, per la sensibilità mostrata verso gli italiani in generale  e quelli che soffrono le...

smeriglio-2

Un momento importante per avvicinare ancora di più il Canada e l'Italia. Voglio ringraziare in modo particolare il Primo Ministro del Canada, Justin Trudeau, per la sensibilità mostrata verso gli italiani in generale e quelli che soffrono le conseguenze del sisma nel Centro Italia. Ad Amatrice ho avuto modo di apprezzare la sensibilità e la solidarietà che il Primo Ministro canadese ha espresso a questa terra martoriata, egli ha incarnato, in maniera profonda, la sensibilità degli italiani che vivono in Canada, che si sono impegnati in una raccolta fondi di solidarietà per la ricostruzione, e li ha raddoppiati.

Gesti che uniscono i due Paesi su cose concrete facendo sentire i canadesi e gli italiani amici lungo il percorso della vita. Tali valori, profondamente umani sono emersi anche dai concetti espressi nella conferenza dal titolo "Progress in a world of change" che il Primo Ministro, Trudeau, a Montecitorio il 30 maggio scorso".

Dopo tale conferenza, ho partecipato ad una riunione informale, che ho promosso assieme al Questore della Camera dei Deputati, on. Dambruoso, con parlamentari canadesi di origine italiana, l'on. Francesco Sorbara e l'on. Nicola Di Iorio.

Abbiamo avuto uno scambio cordiale e costruttivo di vedute sulle attività politiche nei due Paesi riproponendoci di approfondire, in ulteriori occasioni, alcune questioni che sono particolarmente rilevanti per il futuro dei rapporti tra l'Italia ed il Canada, nella prospettiva di rafforzare i già ottimi rapporti esistenti.

Nel pomeriggio, ho accompagnato la delegazione dei parlamentari italo-canadesi a visitare il Senato della Repubblica accolti dal Vice Presidente della Commissione Esteri il Senatore Paolo Corsini, facendo in modo che essi potessero conoscere di persona i luoghi della democrazia italiana ed il loro funzionamento. Abbiamo passato insieme momenti importanti di dialogo che saranno fondamentali per il prosieguo delle attività che vorremmo svolgere insieme in futuro per avvicinare ancora di più le istituzioni dei nostri due Paesi

SCUOLA: SMERIGLIO, ‘OK CALENDARIO SCOLASTICO’. INIZIO 15/9 E CHIUSURA 8/6

La Regione Lazio ha ratificato il calendario per l’anno scolastico 2017/2018. Sarà valido per tutte le istituzioni scolastiche regionali di ogni ordine e grado. Le lezioni, per il quarto anno consecutivo dopo l’approvazione del calendario pluriennale, inizieranno il 15 settembre 2017 e termineranno l’8 giugno 2018. Per le scuole dell’infanzia il termine è il 30 giugno 2018.

“A pochi giorni dalla chiusura dell’anno scolastico, confermiamo il calendario pluriennale, strumento adottato per venire incontro alle esigenze organizzative di scuole, alunni e famiglie. La Regione Lazio nei prossimi mesi concluderà la consegna in tutte le scuole secondarie di secondo grado del kit 3D formato da stampante, scanner, tablet e piattaforma digitale, già consegnato in 200 scuole; mentre con Scuola di Squadra le nuove attrezzature sportive sono arrivate in 230 istituti. Parallelamente a questi due progetti proseguiamo sulla strada dell’incremento dell’offerta formativa grazie al bando Fuoriclasse riservato ai progetti speciali per le scuole” dichiara il vicepresidente con delega alla Scuola, Massimiliano Smeriglio.

Le singole istituzioni scolastiche, nella propria autonomia, avranno la possibilità di effettuare degli adattamenti al calendario regionale, purché siano garantite l’apertura entro e non oltre il 15 settembre e la chiusura l’8 giugno, con un numero minimo di 206 giorni di lezione (per gli Istituti scolastici che hanno l’orario articolato su 6 giorni alla settimana); numero minimo di 171 giorni di lezione (per gli Istituti scolastici che hanno l’orario articolato su 5 giorni alla settimana). La sospensione delle lezioni è stabilita per le festività nazionali del 1° novembre, 8 dicembre, 25 dicembre, 26 dicembre, 1° gennaio, 6 gennaio, 1 aprile Pasqua, 2 aprile Lunedì dell’Angelo, 25 Aprile, 1° maggio, 2 giugno, Festa del Santo Patrono. Scuole chiuse, inoltre, dal 23 dicembre 2017 al 6 gennaio 2018 per le vacanze di Natale e dal 29 marzo al 3 aprile 2018 per quelle pasquali.

LAZIO; COMMISSIONE AFFARI COSTITUZIONALE HA SCELTO IL TESTO BASE ABBRUZZESE PER LA MODIFICA LEGGE ELETTORALE DEL LAZIO

La I commissione permanente Affari Costituzionali del Consiglio Regionale ha scelto il testo base che porterá alla modifica della legge elettorale del Lazio eleaborato dal consigliere regionale Mario Abbruzzese e gia approvato nel marzo scorso dalla Commissione Speciale Riforme Istituzionali di cui é presidente".

"Apprezzo il senso di responsabilità che ha contraddistinto i lavori sia della commissione speciale che di quella Affari Costituzionali" Ha dichiarato Mario Abbruzzese, consigliere regionale di Forza Italia del Lazio e appunto presidente della Commissione Speciale Rifporme Istituzionali.

Tale spirito ci ha permesso di licenziare in breve tempo, la bozza di modifica alla legge elettorale della nostra Regione. Ricordo, infatti, che il 7 febbraio approvammo, nbell'organismo che presiedo le linee guida, depositai il 9 febbraio la bozza di proposta di legge e dopo nemmeno un mese riuscimmo a licenziare il testo che oggi è stato approvato dalla commissione competente. Ultimo passaggio prima della calendarizzazione in Consiglio Regionale.

La normativa è elaborato in base a delle linee guida che composte da 5 punti fondamentali.

Il primo è l'abolizione del listino. Dunque, l’80% dei seggi del Consiglio continua ad essere assegnato, con metodo proporzionale del quoziente corretto a liste circoscrizionali concorrenti presentate su base provinciale, con recupero dei seggi e dei voti residui in sede di collegio unico regionale. Mentre, attraverso l’abolizione del listino, il restante è assegnato, sempre con metodo proporzionale, come premio di maggioranza direttamente alle liste circoscrizionali che sostengono il Presidente della Regione eletto. Poi c'è l’introduzione di un meccanismo in grado di garantire la rappresentanza di tutte le circoscrizioni provinciali all’interno del Consiglio regionale. Il terzo punto, invece, concerne la promozione delle pari opportunità tra donne e uomini nell’accesso alle cariche elettivecon l'introduzione della preferenza di genere. Per quanto concerne il quarto punto è prevista la non immediata rieleggibilità del Presidente della Regione allo scadere del secondo mandato consecutivo, salvo che uno dei due mandati precedenti abbia avuto durata inferiore a due anni, sei mesi e un giorno, per causa diversa dalle dimissioni volontarie. Il quindi punto chiarisce, inoltre, che nei casi di scioglimento anticipato del Consiglio regionale le elezioni debbono aver luogo entro tre mesi dallo scioglimento, ponendo così fine ad una querelle interpretativa che ha generato contenzioso anche in occasione dell’indizione delle ultime elezioni regionali”. Ha concluso Abbruzzese.

FOCENE, ANBI PRESENTA LA NUOVA PIATTAFORMA PER LA GESTIONE DEL CATASTO E DELLA CONTABILITÀ. SELMI: “UN ULTERIORE PASSO AVANTI VERSO LA GESTIONE OMOGENEA DELLE ATTIVITÀ E DEI SERVIZI AGLI UTENTI”

selmi corbo

Una innovativa piattaforma informatica per la gestione omogenea del catasto e della contabilità dei consorzi di bonifica che la Regione Lazio ha ridotto da dieci a quattro. “Uno strumento – ha spiegato Natalino Corbo, direttore di Anbi Lazio – funzionale alla necessità di omogeneizzare la gestione dei servizi agli utenti”. Il nuovo sistema, che introduce una banca dati condivisa tra tutti i consorzi, permetterà la gestione uniforme delle posizioni di ciascun consorziato con la verifica istantanea della regolarità contributiva, della cartografia, della emissione dei ruoli e favorirà le comunicazioni grazie al protocollo automatico della posta elettronica. Il catasto è il centro nevralgico di ogni ente di bonifica e il suo periodico aggiornamento serve ad individuare, per sottoporlo a contribuenza, ciascun terreno o fabbricato ricadente nel perimetro territoriale servito dai consorzi. “Un ulteriore passo avanti verso la modernizzazione del sistema consortile – lo ha definito Luciana Selmi, presidente di Anbi Lazio – per ottimizzare le nostre attività, favorire il processo di unificazione e conseguire significativi risparmi di risorse che potremo impiegare per migliorare i servizi all’utenza. Se in questo percorso – ha auspicato Selmi – avremo al nostro fianco le organizzazioni professionali agricole potremo fare sempre meglio e più in fretta”. Un invito alla collaborazione raccolto dalla Cia, rappresentata da Claudio Di Rollo e dalla Coldiretti, intervenute a Focene alla presentazione della nuova iniziativa di Anbi Lazio. “Emerge la volontà della nuova dirigenza di riavvicinare i consorzi alle comunità locali. È necessario ripristinare la corretta percezione tra i cittadini del ruolo e dei delicati compiti dei consorzi di bonifica che non si limitano alla gestione delle risorse idriche, ma svolgono attività fondamentali sul fronte della prevenzione e della mitigazione del rischio idrogeologico e della tutela dei territori” ha commentato David Granieri, presidente della Coldiretti del Lazio, nel suo saluto ai dirigenti dei consorzi arrivati a Focene da tutta la regione.

VIGILI. TORQUATI (PD) COMANDANTE PORTA FACCIA UN PASSO INDIETRO. LESA TERZIETÀ ISTITUZIONALE

ROMA - "A Roma siamo ormai totalmente fuori controllo. Si è perso il senso delle Istituzioni e della loro terzietà. Quanto fatto dal Comandante dei Vigili Urbani, Diego Porta, spero non sia una sua idea autonoma perché sarebbe veramente grave e richiederebbe da parte sua un passo indietro dal ruolo che ricopre. Aver titolato un suo filmato, in cui spiega un'ipotetica riforma del corpo municipale, "Programma M5S Sicurezza - Il futuro della Polizia Locale" e, ancora più grave, aver permesso che girasse sul canale relativo alle attività parlamentari dei grillini, fa di lui un testimonial del Partito a governo della città. Non certo di Roma Capitale. Spero ci siano delle scuse ufficiali. È stata violata la terzietà istituzionale del corpo dei Vigili Urbani. Porta faccia un passo indietro e si svincoli da questo imbarazzo che è diffuso in tutta la città". Così Daniele Torquati, capogruppo Pd in Municipio XV

CENTOCELLE, BONAFONI (MDP): “DOMANI ALLA MANIFESTAZIONE IN DIFESA DEL PARCO”

“Parteciperò domani alla manifestazione in difesa del Parco archeologico di Centocelle, un bene prezioso per la città di Roma, con i suoi 120 ettari di verde pubblico che attraversano tre municipi. Una manifestazione promossa dai residenti e dalle realtà civiche, che dopo l'incendio del primo gennaio e la conseguente fuoriuscita di emissioni gassose, provocate dalla combustione dei rifiuti interrati, si battono per la bonifica del parco . Rivendicazioni che ho già fatto mie presentando nell’aprile scorso un’interrogazione in Consiglio regionale per conoscere quali iniziative la Regione Lazio intenda prendere nei confronti di Roma Capitale per sollecitare i previsti interventi di bonifica delle zone interessate dall’inquinamento e per richiedere all’Arpa ulteriori indagini ambientali ed epidemiologiche. Indagini necessarie a rassicurare la popolazione residente che da cinque mesi a questa parte chiede di essere ascoltata”. E’ quanto afferma la consigliera regionale di Art. 1, Movimento democratico e progressista, Marta Bonafoni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Morte Ennio Marrocco, arrestato per omicidio stradale il conducente della BMW

  • Scontro frontale in via Appia, giovane padre muore sul colpo

  • Gravissimo incidente in A1, tir fuori controllo investe operaio e si sfiora la strage

  • Giovane carabiniere colleferrino trovato morto in caserma nel nord Italia

  • Cassino, lo straziante addio ad Ennio Marrocco. Domiciliari per l'autista della Bmw

  • Anagni, dopo l'assurda morte della piccola Asia ora si prega per la sorellina

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento