Basket, Si legge Finali Nazionali U15 Eccellenza, si pronuncia Stella Azzurra Roma

Si legge Finali Nazionali U15 Eccellenza, si pronuncia Stella Azzurra Roma. Il club stellino vince per la terza volta negli ultimi quattro anni il campionato nazionale maschile di categoria, trionfando al torneo tricolore 2016/17 chiuso ieri a...

Si legge Finali Nazionali U15 Eccellenza, si pronuncia Stella Azzurra Roma. Il club stellino vince per la terza volta negli ultimi quattro anni il campionato nazionale maschile di categoria, trionfando al torneo tricolore 2016/17 chiuso ieri a Porto San Giorgio (FM) con il dominio sulla Mens Sana 1871 Siena nella finalissima-scudetto, stravinta per 74-49 al PalaSavelli. Dopo la doppietta di Montegrotto Terme 2014 e Desio 2015, la società di Via Flaminia centra il terzo Scudetto U15 Eccellenza, il quarto titolo giovanile in totale nella storia del sodalizio del presidente Fabio de Mita e di Germano D'Arcangeli. Brava, bravissima la squadra del coach Lorenzo Gandolfi e dei vice Giovanni Baiardo e Paolo Traino a portare felicemente a conclusione una competizione giocata da padrona in lungo e largo con 6 vittorie in altrettanti incontri nella settimana in terra marchigiana, 5 dei quali dai 24 punti di scarto in su, per una differenza canestri di +25.7 di media.

Contro i toscani, che si presentavano alla sfida anch'essi da imbattuti non solo nel torneo ma nell'intera stagione con 40 vittorie su 40, il roster nerostellato gioca la partita perfetta, presa in pugno già con il 13-4 di fine primo quarto, nel quale la fisicità e l'aggressività della sua difesa concede appena il 2/19 dal campo a Siena. Gli stellini volano subito in doppia cifra di vantaggio in apertura di secondo parziale, raggiungono il +15 dopo appena 15 minuti di gioco (24-9) e non permetteranno mai più ai senesi di Marco Armellini di rifarsi sotto in maniera credibile. Lo sforzo dei mensanini produce al massimo un -9 sul 30-21 del 19°, ma lì una tripla di personalità di Reale e un suo assist per un facile appoggio sottocanestro di Agbamu iniziano a rimettere le cose nel verso più giusto per il 35-23 di fine primo tempo. Il +12 dell'intervallo lungo si mantiene sino alla fine del terzo periodo (51-39), l'unico non vinto ma chiuso comunque in parità (16-16), poi un mortifero 9-2 nel primo minuto e mezzo dell'ultimo periodo (60-41, con Agbamu e Petronella sugli scudi) spalanca l'autostrada alla prepotente fuga definitiva, certificata alla sirena finale dall'eloquente +25 conclusivo.

Il pivot nigeriano classe 2003 Destiny Agbamu ha prodotto numeri da MVP della finale con 16 punti+22 rimbalzi per 27 di valutazione in 27 minuti (8/12 al tiro), tanto da meritarsi l'inserimento nel “Miglior Quintetto” della manifestazione insieme al compagno di squadra Abramo Penè. Ma è stato davvero corale il contributo per il titolo nazionale. Ancora una volta super la doppia regia di Thomas Reale, che dopo la semifinale da MVP contro Cantù s'è ripetuto o quasi con 13 punti (2/2 da tre) e la leadership della partita in assist (4) e recuperi (3), e di Matteo Spagnolo, che ha aggiunto 14+7 rimbalzi, costanti gli apporti del già citato Penè (14 punti) e di Daniel Laffitte (secondo rimbalzista di squadra con 9) e preziosa nel periodo finale la forza fisica in penetrazione di Gabriele Petronella, che ha chiuso con 8 punti.

Il gruppo stellino chiude così nel migliore dei modi una stagione trionfale, che l'ha vista vincere il titolo regionale con 1 sola sconfitta in 26 partite del girone unico laziale e 10 punti di vantaggio in classifica sulla seconda, dominare l'Interzona di Urbania (PU) a punteggio pieno e facendo filotto anche alle Finali Nazionali, chiudendo l'annata con lo strepitoso bilancio di 34 vinte e 1 persa. Ma soprattutto con la medaglia d'oro al collo di Campione d'Italia 2016/17.

STELLA AZZURRA ROMA - MENS SANA 1871 SIENA 74-49 (13-4, 35-23, 51-39)

STELLA AZZURRA: Penè 14, Da. Laffitte 6, Spagnolo 14, Reale 13, Agbamu 16, Gianni 1, Petronella 8, Rutigliano, Romano 2, Faloppa, Motta, Nafea. Coach: Gandolfi; assistenti: Baiardo, Traino.

SIENA: Saladini 15, Milano 2, Cappelletti 8, Riismaa 9, Bogliardi 9, Calvellini 1, Picchianti, Lombardi, Giorgi, Zacchini, Santini 5. Coach: Visciglia.

ARBITRI: Gozzo di Torino e Grieco di Matera.

Di seguito le statistiche ufficiali complete della sfida:

https://fip-web.azurewebsites.net/MatchStats.aspx?ID=107&MID=15094&rg=

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Paolo De Persis

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cassino, stroncato da un malore a 48 anni, era in quarantena. Resa nota l'identità della vittima

  • Torna la Coop a Frosinone: giovedì 29 ottobre l'inaugurazione

  • Coronavirus, muore il costruttore Gabriele Cellupica: Sora sotto choc

  • Cassino, positivo al Covid ma lo scoprono dopo morto. Portato via con il montacarichi

  • Coronavirus, muore Pino Scaccia. L'addio di Vacana: ‘In Ciociaria lo avevamo premiato un mese fa’

  • Picinisco, accoltellato un operaio mentre lavorava nel cantiere per il ripristino della frana

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento