Roma

Calcio, ciclone Inter , debacle Lazio

La Lazio torna sulla terra, la furia nerazzurra travolge le fragile resistenze dei romani con un netto 3 a 0 che rilancia le ambizioni milanesi e sopisce le velleita' dei laziali. Pur giocando un ottimo primo tempo la Lazio si arrende con troppa...

La Lazio torna sulla terra, la furia nerazzurra travolge le fragile resistenze dei romani con un netto 3 a 0 che rilancia le ambizioni milanesi e sopisce le velleita' dei laziali.

Pur giocando un ottimo primo tempo la Lazio si arrende con troppa facilità nella seconda parte in cui dilaga l'impeto del gaucho Icardi , autentico man of the match.

LE SCELTE

Inzaghi ritrova Parolo , dopo la sosta ai box , accanto a Biglia e Milinkovic. Si torna al 4-3-3 con il trio d'attacco formato da Anderson, Immobile e Lulic. In difesa si rivede Basta e all'ultimo momento Patric per Radu , costretto al forfait per problemi muscolari , sugli esterni con Wallace e De Vrij dighe centrali.

Pioli si schiera in campo con il 4-2-3-1. Rispolverato Kondogbia con Brozovic sulla mediana. Torna anche Banega sulla trequarti alle spalle di Icardi , con Candreva e Perisic ai lati. Dietro , D,Ambrosio ed Ansaldi sono i due terzini mentre Miranda e Murillo sono la coppia centrale.

GRANDE INTENSITÀ'

Grande avvio della Lazio., non passano neanche trenta secondi che sfiora il gol. Anderson slomeggia e serve Immobile , destro secco del partenopeo che Handanovic respinge, D'Ambroso poi , è decisivo nel murare il tap-in di Lulic.

I romani pressano alto sul portatore di palla avversario e partono come razzi alla ricerca dello spazio vincente.

Break interista con Icardi , defilato sulla destra, lavora bene la palla e mette al centro per Perisic che manca la zuccata.

La partita e'avvincente , si gioca a ritmi forsennati , le due squadre non lesinano energie in campo.

L'Inter avanza il baricentro, Icardi in area prova un velo per Perisic che manca l'attimo fuggente.

Replica la Lazio , fotocopia dell'azione iniziale, in transizione con Anderson per Immobile al limite dell'area che lascia partire un destro rasoterra respinto in tuffo da Handanovic.

Si accende la stella di Felipe il giocoliere alla scala del calcio. Parte da centrocampo danzando sul pallone , si beve quattro avversari sulla trequarti, entra in area e va al tiro ma l'intervento provvidenziale di D'Ambrosio salva il risultato.

Sull'angolo seguente , incornata di Milinkovic che sfiora i pali.

Cala la nebbia a San Siro da cui sbuca Brozovic , Marchetti neutralizza.

Shout di Banega, il portiere biancoazzurro blocca in sicurezza.

L'Inter sviluppa il suo gioco in ampiezza alla ricerca delle ali , La Lazio si compatta bene e riparte di slancio in contropiede .

Entambe le squadre giocano per vincere , la gara e ' aperta a qualsiasi risultato.

INCONTENIBILE ICARDI

Si torna in campo, le cadenze rimangono invariate. La Lazio spinge sull'accelleratore, Anderson e ' indemoniato , contatto in area con Miranda, Mazzoleni fa proseguire.

L'Inter si ripropone veementemente con Icardi che da terra in area , manca la stoccata vincente che trova Banega , subito dopo, sparando un destro secco che si insacca sotto l'incrocio dei pali.

Sulle ali dell'entusiasmo le biscie nerazzurre bissano immediatamente con un colpo di testa letale di Icardi che anticipa De Vrij e batte Marchetti.

La Lazio e' sotto choc , il micidiale uno- due dei milanesi fa crollare il morale biancoazzurro.

Inzaghi corre ai ripari, dentro Keita per Patric, Lulic scala sulla linea difensiva.

Il senegalese e' subito straripante, strappo impressionante dell'attacante in area ma Handanovic ha un gran riflesso.

Non è serata, l'Inter penetra con facilità nelle linee difensive dei laziali.

Icardi cala il tris calciando di prima intenzione una punizione schema di Banega.

L'attaccante argentino è una furia, destro violento che Marchetti respinge in angolo.

Entra Lombardi , esce Lulic per la Lazio, fuori Banega , dentro Palacio nell'Inter.

La Lazio e' abbattuta, ancora Icardi incoccia i pali sfiorando il poker.

Pizzicata del baby Lombardi, Handanovic salva con i piedi in corner.

Non c è più tempo, Pioli e Candreva consumano la vendetta sull'esanime armata biancoazzurra che stecca l'ennesimo esame di maturità .

Roberto Mattei

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Calcio, ciclone Inter , debacle Lazio

FrosinoneToday è in caricamento