Giovedì, 21 Ottobre 2021
Roma

Calcio, Immobile show, la Lazio e' quarta

Vittoria d'autorità per la Lazio al Dall'Ara con secco 2 a 0 che schianta un Bologna scialbo , proseguendo  la striscia fantastica sulla scia del derby , ponendo concretamente la sua nomination per gli oscar del campionato. Grande prestazione...

Vittoria d'autorità per la Lazio al Dall'Ara con secco 2 a 0 che schianta un Bologna scialbo , proseguendo la striscia fantastica sulla scia del derby , ponendo concretamente la sua nomination per gli oscar del campionato.

Grande prestazione collettiva con Immobile sugli scudi, autore della doppietta vincente e autentico trascinatore della truppa di Inzaghino, stratega fino della sua giovin creatura.

GLI SCHEMI

Simone Inzaghi schiera un undici camaleontico grazie alla duttilità di Lulic e Radu e parte inizialmente con il 4-3-3 . Hoedt di nuovo al centro della difesa con De Vrij e Lulic moto perpetuo sull'out sinistro.. Keita in panca in rampa di lancio a partita in corso.

Donadoni si affida ad un 5-3-2 prudente con Verdi e Pecktovic in attacco.

TIMBRA IMMOBILE

Dopo i primi approcci blandi la Lazio prende le redini del gioco in mano con Biglia che innesta Anderson difettoso nello stop, a due passi da Murante.

Il Bologna si fa vivo in contropiede ma è la compagine biancoazzurra a bucare la rete al 9' con il puntuale Immobile che incorna letalmente , sullo splendido cross tagliato di Lulic.

I romani sono padroni e gestiscono il possesso palla con tranquillità e autorita': ancora Immobile imbeccato alla perfezione da Biglia , stoppa magicamente al volo e si invola verso l'area , ma il suo diagonale sorvola di poco la traversa.

Il Bologna alza il baricentro alla ricerca del pareggio , la Lazio si chiude e si proietta fulminea in contropiede.

Ancora Anderson , lanciato al millimetro da Milinkovic , si fionda a campo aperto ma fallisce l'ultimo controllo con Mirante che blocca in uscita bassa.

Tocca a Milinkovic, aumentare i rimpianti per l'ennesima occasione sciupata , sparando su Mirante un cioccolatino di Anderson.

Dopo mezz'ora i felsinei inquadrano lo specchio della porta con Viviani su calcio franco , Strakosha blocca in sicurezza.

La Lazio anestetizza il match , i rossoblu sono amorfi e senza idee ma clamorosamente mancano il pareggio con Pektovic dopo una palla persa da Biglia in fase difensiva.

I biancoazzurri mancano di cinismo: nel finale ci prova anche Basta con Mirante che blocca agevolmente.

ITALIAN " SNIPER "

Al rientro il Bologna appare più animato, Viviani cerca l'incrocio su calcio fermo con esiti disastrosi.

Zoppica Biglia, e'pronto il giovanotto Murgia.

La Lazio copre bene gli spazi ed e' veloce nelle ripartenze. Anderson resiste alla carica di un avversario e serve Immobile che scarica un fendente respinto da Mirante, il brasiliano e'pronto per il tapin ma e' pescato in fuorigioco.

E' il momento di Destro per i felsinei, esce Verdi , dentro anche Keita per i laziali , fuori Anderson.

Il Bologna e' in continua pressione offensiva ma le sue iniziative sono sterili e prevedibili, la Lazio controlla serenamente e senza affanni.

Dopo numerosi occasioni fallite nella prima parte , al 74 ' i biancoazzurri capitalizzano letalmente in transizione , con il cecchino Immobile , al suo sedicesimo centro stagionale, lanciato magistralmente dal " tuttofare" Milinkovic .

Nuova prova maiuscola per il serbo che lascia il campo per il "carioca " Wallace.

C "e" tempo anche per una traversa di Murgia su angolo.

I felsinei rantolano gli ultimi vagiti che culminano con un tiro potente rasoterra di Dzemail , ma la differenza in campo e' evidente.

Parolo sfiora il tris ma siamo agli sgoccioli, la Lazio centra la terza vittoria consecutiva e riagguanta il quarto posto ad un tiro di schioppo dalla zona Champions.

Roberto Mattei

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Calcio, Immobile show, la Lazio e' quarta

FrosinoneToday è in caricamento